Appuntamento martedì 25 aprile a Peschiera del Garda (VR) con le visite guidate e le testimonianze di alcuni ex detenuti.

Il FAI Giovani Verona apre al pubblico la Caserma XXX Maggio di Peschiera del Garda

Parole chiave: -
Di Redazione

Il Fai Giovani Verona organizza Martedì 25 Aprile 2017 una giornata all’insegna della cultura e della storia. È prevista, infatti, l’apertura straordinaria della Caserma XXX Maggio, l’ex carcere militare di Piazza Ferdinando di Savoia a Peschiera del Garda, con turni di visite guidate a cura dei ragazzi del gruppo e accompagnate da alcuni testimoni diretti della vita nel carcere.

L’imponente caserma rappresenta un’importante testimonianza di architettura asburgica nel territorio arilicense. Sorta negli ultimi anni di dominazione austriaca come ospedale militare, ha svolto nel corso del tempo diverse altre funzioni, tra cui quella di caserma e infine di carcere militare. All’interno dell’edificio, le cui aperture al pubblico suscitano sempre grande interesse (l’ultima volta lo scorso aprile, sempre grazie al FAI Giovani Verona), è ancora oggi possibile visitare locali quali celle, parlatori, uffici della gendarmeria e molti altri.

«Negli ultimi anni – racconta la responsabile del gruppo FAI Giovani Verona, Claudia Biasi – la ricchezza storica e culturale di Peschiera ci ha permesso di svolgere numerosi eventi di grandissimo interesse. Riproporre quest’anno l’apertura della Caserma XXX Maggio, testimonianza preziosa di un edificio che ha vissuto funzioni e periodi storici così diversi, è per noi motivo di grande orgoglio. Abbiamo tanti ragazzi entusiasti di poter svolgere le visite guidate in questo luogo di assoluto fascino».

Le visite guidate di quest’anno saranno inoltre impreziosite dalla presenza e dalla testimonianza di alcuni obiettori di coscienza che, proprio per il loro rifiuto a svolgere il servizio militare, hanno trascorso un periodo di reclusione all’interno del carcere, nel suo periodo di attività. FAI Giovani Verona Le visite partiranno dalle ore 10:00 e proseguiranno fino al primo pomeriggio, con cadenza oraria, o ogni 30 minuti in caso di grande affluenza di pubblico. Le visite accompagnate dalle testimonianze degli obiettori avranno luogo solamente al mattino.

Per ragioni organizzative e di sicurezza i gruppi di visita dovranno rimanere compatti e non sarà possibile visitare la caserma autonomamente. Per accedere alla visita è richiesto un contributo libero a partire da 5€ per gli iscritti al FAI e di 8€ per i non tesserati. Per tutta la durata dell’evento sarà possibile l’iscrizione annuale al FAI o il rinnovo della stessa. Ai giovani tra i 18 e i 35 anni sarà riservata la quota di benvenuto pari a 15€ o la possibilità di rinnovo alla stessa quota.

Parole chiave: -

Commenti

commenti