Centinaia di firme chiedono l'abolizione del divieto estivo

Fate ritornare i cani sul lungolago

29/09/2000 in Avvenimenti
Di Luca Delpozzo
cad.

Non si trat­ta del capric­cio di qualche accan­i­to, quan­to iso­la­to, ami­co degli ani­mali, che anche in estate vuole passeg­gia­re con il fido cagno­li­no lun­go il vialet­to che costeggia la spi­ag­gia rivana. La petizione di annullare la delib­era comu­nale che da giug­no a tut­to set­tem­bre impone l’off-lim­its agli «ami­ci del­l’uo­mo» è sta­ta infat­ti già sot­to­scrit­ta da oltre due­cen­tocinquan­ta persone.«Un risul­ta­to che è sta­to ottenu­to sen­za mobil­itare le folle per con­vin­cere i sot­to­scrit­tori. La rac­col­ta di ade­sioni a Riva e ad Arco non è ter­mi­na­ta — com­men­ta sod­dis­fat­ta Sonia Buzzi, l’in­trapren­dente sig­no­ra di San­t’A­lessan­dro che ha avvi­a­to la sin­go­lare inizia­ti­va ed in quel di Arco gestisce un’edi­co­la — e il numero è sen­z’al­tro des­ti­na­to a salire.La protes­ta avrebbe assun­to una por­ta­ta ben supe­ri­ore se l’aves­si pub­bli­ciz­za­ta mag­gior­mente. Mi sono lim­i­ta­ta a portare i fogli delle firme in qualche negozio rivano e ad esporli nel mio. La gente ha capi­to il problema».La sig­no­ra ritiene assur­da la lim­i­tazione impos­ta del comune. «Portare a passeg­gio il pro­prio cane al guin­za­glio lun­go il vialet­to del­la spi­ag­gia del­la Pur­fi­na non reca alcun dis­tur­bo alla vic­i­na fol­la di bag­nan­ti, ovvi­a­mente l’ac­com­pa­g­na­tore deve dis­porre del “nec­es­sario” (palet­ta e sac­chet­ti­no) per l’even­tuale bisogni­no del­l’an­i­male. Se poi vi è il soli­to male­d­u­ca­to che infrange il rego­la­men­to, è gius­to che il vig­ile urbano gli appi­op­pi la mul­ta, anche sala­ta. Si trat­ta di ele­mentare buon­sen­so. Mi sem­bra trop­po penal­iz­zante in estate, durante il quo­tid­i­ano giret­to con il mio cane, evitare la zona lacuale e dover pas­sare per il con­ges­tion­a­to e rumor­oso viale Rovere­to. Non sono una cit­tad­i­na di serie B per dover subire tali con­dizion­a­men­ti. Cre­do di poter­lo affer­mare anche nome di tutte le per­sone che pos­seg­gono questi ami­ci dell’uomo».Quanto pri­ma la dinam­i­ca sig­no­ra rivana porterà in munici­pio il mal­lop­po delle firme sot­to la sua petizione. Quale sarà il respon­so dei respon­s­abili di palaz­zo Pre­to­rio: con­tin­uer­an­no a vietare ai cani, anche con­dot­ti al guin­za­glio, il vialet­to del­la Pur­fi­na o lo can­celler­an­no, con­stata­to il non trascur­abile sosteg­no popolare?