In ricordo della Veneranda Benedetta Bianchi Porro

Festa della Donna a Sirmione con Luciana Savignano e Matteo Bittante

08/03/2014 in Attualità
Di Luigi Del Pozzo

 Saran­no due gli even­ti pro­mossi dall’Associazione Ami­ci per e dal Comune di Sirmione per cel­e­brare il 50mo anniver­sario del­la pre­matu­ra scom­parsa del­la ven­er­a­bile Benedet­ta: il tradizionale Con­cer­to di Pri­mav­era, in pro­gram­ma saba­to 8 mar­zo, e una mostra espos­i­ti­va a Palaz­zo Callas, nel cen­tro stori­co del­la cit­tad­i­na ter­male, dal 17 otto­bre al 2 novem­bre.

Due appun­ta­men­ti che l’associazione locale di Sirmione ha potu­to met­tere in cantiere gra­zie al con­trib­u­to ed alla sol­i­da­ri­età dell’amministrazione comu­nale, del­la Fon­dazione del­la Comu­nità Bres­ciana e delle , dell’associazione Alber­ga­tori e Ris­tora­tori e di Marni­ga Assi­cu­razioni, oltre ad alcu­ni pri­vati.

Il con­cer­to serale del­la Fes­ta del­la Don­na al PalaCre­Berg di piaz­za Europa, ore 20.45 con ingres­so gra­tu­ito, vedrà l’esibizione dell’orchestra Ned Ensem­ble diret­ta dal M° Andrea Man­nuc­ci, con la direzione artis­ti­ca di Fran­co Masseroni, impeg­na­ta nell’esecuzione di cele­bri brani trat­ti dalle colonne sonore di indi­men­ti­ca­bili film. Ma il pez­zo forte del­la ser­a­ta sarà sicu­ra­mente il bal­let­to “Tan­go di luna” che vedrà la parte­ci­pazione stra­or­di­nar­ia del­la grande bal­le­ri­na milanese Luciana Sav­i­g­nano e del suo part­ner Mat­teo Bit­tante, impeg­nati in “Obliv­ion” di Piaz­zol­la e “Androgine” di Quar­tan­go. Breve­mente sui due artisti.

Luciana Sav­i­g­nano, divenu­ta étoile al Teatro alla Scala nel 1972, si ded­i­ca qua­si subito a ruoli con­tem­po­ranei lavo­ran­do con i più gran­di core­ografi del panora­ma inter­nazionale. Viene ben presto nota­ta e apprez­za­ta dal core­ografo francese Mau­rice Béjart che la vuole nel suo “Bolero” e in altri cele­bri lavori dove la Sav­i­g­nano esprimerà al mas­si­mo le sue doti di bal­le­ri­na clas­si­ca, ma proi­et­ta­ta però ver­so la moder­nità.

Mat­teo Bit­tante, part­ner delle etoilès Luciana Sav­i­g­nano, Car­lot­ta Zam­paro, Myr­na Kama­ra e Oriel­la Dorel­la, si per­feziona all’Hambuger Bal­lettschule “Neumeier” e si avvic­i­na alla core­ografia nel 1999, fon­dan­do insieme a Margheri­ta Miral­li, il “Gio­vane Bal­let­to Ital­iano”. Dal 2003 col­lab­o­ra con Susan­na Bel­tra­mi che, del­lo spet­ta­co­lo di Sirmione, sarà la core­ografa.

Infine, dal 17 otto­bre le sale di Palaz­zo Callas, con­cesse gra­tuita­mente dal Comune, accoglier­an­no l’esposizione di una venti­na di maxi pan­nel­li che riper­cor­rono la vita di Benedet­ta, men­tre in un appos­i­to spazio ver­rà proi­et­ta­to a ciclo con­tin­uo il docu­film “Oggi gra­zie. Un giorno con Benedet­ta Bianchi Por­ro” del­la dura­ta di 30’ cir­ca, fir­ma­to dal reg­ista Fran­co Palmieri e real­iz­za­to a cura del­la dio­ce­si di For­lì-Berti­noro. Anche l’ingresso alla mostra sarà gra­tu­ito.