Festa dell’albero con 60 nuove piante alla Cremaschina di Desenzano del Garda

Di Redazione

Sono trascorsi pochi giorni dal 21 novembre, una data che la Legge n. 10/2013 ha proclamato Giornata nazionale degli alberi e che il Ministero dell’Ambiente celebra per “promuovere la conoscenza dell’ecosistema boschivo, la tutela della biodiversitĂ  e il rispetto delle specie arboree, la valorizzazione delle tradizioni legate all’albero nella cultura italiana e la vivibilitĂ  degli insediamenti urbani”.

Oggi due classi di bambini e bambine della scuola materna “Don Mazzolari” di Rivoltella hanno completato la piantumazione di un boschetto di alberi in un’area pubblica adiacente alle nuove costruzioni di edilizia economico popolare in zona Cremaschina, tra via Adriano e via del Cipresso.

“Educare le nuove generazioni all’amore ed al rispetto per l’ambiente – secondo Il vice sindaco e assessore all’ecologia Paolo Formentini -, è una prioritĂ  della nostra amministrazione”.

L’assessore all’Ecologia e Ambiente Paolo Formentini ha voluto così da un lato rispondere alla richiesta dei residenti della zona, dall’altro dare attuazione alla Legge n. 113/1992, che chiede ai Comuni di porre a dimora un albero per ogni nuovo nato. La previsione di nascite per l’ultimo trimestre 2017 è di circa 60 bambini: saranno infatti 60 gli alberi che sono in corso di piantumazione in questi giorni. A titolo statistico a Desenzano, nell’ultimo triennio, a fronte di 594 neonati sono stati piantumati 622 alberi.

Per il boschetto sono stati scelti alberi misti giĂ  sviluppati, con altezza di almeno 200-250 cm e circonferenza di 20-25 cm, di essenze piĂą possibile autoctone o adattate: Frassino, Bagolaro, Albero di Giuda, Acero Bianco, Gleditsia (Spino di Giuda), Carpino, Gelso Nero, Ontano Nero.

L’agronomo Gabriele Zola, che ha gentilmente offerto di partecipare, ha illustrato ai bambini e alle maestre le caratteristiche delle essenze piantumate e l’importanza degli alberi per il benessere nostro e dell’ambiente.

 

Commenti

commenti