Niente da fare nella sfida delle contrade contro la classe e la forza dei vogatori del rione ubicato sotto la Rocca. Al secondo posto si piazza il Porto che sconfigge allo sprint la Rosa. Tre barche «dimostrative» durante le gare

Festa fino al mattino nel Borgo Il quartetto cala il tris nel palio

17/08/2000 in Avvenimenti
Di Luca Delpozzo

Il Bor­go ha fat­to tris. L’equipaggio dell’unica con­tra­da «extra mura» del paese, quel­la ubi­ca­ta ai pie­di del­la Roc­ca, ha vin­to il palio per il ter­zo anno con­sec­u­ti­vo. Il quar­tet­to in casac­ca gial­lo-verde, com­pos­to da Mas­si­mo Favet­ta, Pier­francesco Maf­fez­zoli, Sil­vano Dall’Agnola e Rober­to Avanzi, ha dato sfog­gio di un mix qua­si per­fet­to di poten­za e di ele­gan­za. Già in bat­te­ria d’eliminazione ave­va fat­to seg­nare il tem­po migliore. In finale, poi, i voga­tori del Bor­go si sono addirit­tura miglio­rati, com­pi­en­do giri di boa da man­uale. Il tut­to let­teral­mente davan­ti ad un muro di per­sone. Il palio dell’Assunta si con­fer­ma la man­i­fes­tazione di mag­gior richi­amo dell’estate garde­sana: ne sa qual­cosa chi ha dovu­to pazien­te­mente incolon­nar­si in auto a mez­zan­otte dopo lo spet­ta­co­lo di fuochi d’artificio. In fase elim­i­na­to­ria il Bor­go ave­va bat­tuto una sor­pren­dente Piaz­za (l’equipaggio for­ma­to da Mat­teo Pinci­ni, Raf­faele e Andrea Mon­ese e Fabio Daduc­ci è molto gio­vane, ma promette bene) e il Corsetto.

Nessun Tag Trovato

Commenti

commenti