Festival dell’asparago a Peschiera del Garda

Parole chiave:
Di Luigi Del Pozzo

Slow Food Gar­da Veronese pro­pone un appun­ta­men­to per veri buongus­tai dell’asparago con un Fes­ti­val ded­i­ca­to al turi­one sim­bo­lo del­la pri­mav­era in molte regioni ital­iane. Dal 25 al 27 aprile 2014 a Peschiera del Gar­da si svol­gerà infat­ti “Aspar­gus — Fes­ti­val dell’Asparago ital­iano” , una man­i­fes­tazione che coin­volge i Con­sorzi e le asso­ci­azioni per la tutela dell’asparago del Vene­to, dell’Emilia-Romagna, del Piemonte e del­la Lig­uria, e che intende pro­muo­vere ques­ta rete di pro­dut­tori pres­so il grande pub­bli­co, ital­iano e straniero, gra­zie anche alla par­ti­co­lare loca­tion scelta sul Lago di Gar­da.

Il vis­i­ta­tore potrà passeg­gia­re tra i chioschi e degustare ed acquistare gli aspara­gi e gli altri prodot­ti por­tati dai pro­dut­tori prove­ni­en­ti da diverse regioni d’I­talia. Sarà pre­sente un’area ded­i­ca­ta alla cuci­na in bellav­ista dove gli chef pre­par­eran­no e pro­por­ran­no al pub­bli­co le loro ricette a base di aspara­go, abbinati alle altre eccel­len­ze gas­tro­nomiche ital­iane, il tut­to accom­pa­g­na­to dai migliori vini delle can­tine dei ter­ri­tori. Un per­cor­so di sapori e pro­fu­mi dove ogni pas­so è una sto­ria, ogni sos­ta un sapore, ogni incon­tro un’emozione.

Pre­sen­ti anche i pro­dut­tori di Pre­si­di Slow Food che sono a dis­po­sizione dei vis­i­ta­tori per far sco­prire i prodot­ti tute­lati dal­la chioc­ci­oli­na. Non saran­no soltan­to tre giorni di degus­tazioni. Sono pre­visti lab­o­ra­tori del gus­to e bre­vi work­shop che ruoter­an­no attorno ai temi cari a Slow Food, dal­la sosteni­bil­ità alla gas­trono­mia.

Il Fes­ti­val che si ter­rà alla Roc­ca di Peschiera, uno dei luoghi architet­toni­ci più sug­ges­tivi di Peschiera del Gar­da, sarà non solo un’oc­ca­sione golosa per sco­prire le eccel­len­ze gas­tro­nomiche ital­iane, ben­sì anche un’op­por­tu­nità per vis­itare le bellezze nat­u­ral­is­tiche ed artis­tiche che costel­lano il ter­ri­to­rio del Lago di Gar­da.

Per mag­giori infor­mazioni vi invi­ti­amo a vis­itare il sito www.aspargus.it

Parole chiave: