Fiaccolata Cri: 2mila gli iscritti a Castiglione

Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
e.b.

Quest’an­no la fiac­co­la­ta del­la Croce Rossa tra Solferi­no e Cas­tiglione sarà vera­mente impo­nente. I numeri in pos­ses­so del­la seg­rete­ria del inter­nazionale dan­no un’idea del­l’ade­sione alla man­i­fes­tazione. Qua­si 2.200 parte­ci­pan­ti di Croce Rossa iscrit­ti, sen­za con­tare le sin­gole per­sone che lib­era­mente inter­ver­ran­no, 1.500 preno­tati per la cena di saba­to, ai quali van­no aggiunte le autorità; ade­sioni da Rus­sia, Sta­ti Uni­ti, Croazia, Olan­da, Aus­tria Spagna e altre nazioni. Saran­no pre­sen­ti i sin­daci del­la zona, si atten­dono sei mem­bri del comi­ta­to inter­nazionale di Croce Rossa di Ginevra, oltre al seg­re­tario del­l’assem­blea Michel Con­vers e all’ex pres­i­dente Cor­ne­lio Som­maru­ga, cit­tadi­no ono­rario di Cas­tiglione. Poi il seg­re­tario Cri del­la Svezia, Sveg­fors ed i ver­ti­ci ital­iani, gui­dati dal­la pres­i­dente Maria Pia Gar­avaglia, oltre al respon­s­abile man­to­vano, Ren­zo Tar­chi­ni. Da oggi le varie del­egazioni sono pre­sen­ti nel ‘super­cam­po’ di San Pietro, con tornei, dimostrazioni e momen­ti comu­ni­tari. Orga­niz­zate due tav­ole rotonde: una sui prin­cipi fon­da­men­tali al servizio del volon­tari­a­to, a cura delle del­e­ga­ta canadese Feath­er­stone, un’al­tra sul­l’aspet­to psi­co­logi­co del­l’essere volon­tari, con il dot­tor Alber­to Cav­al­lo, respon­s­abile esteri del­l’or­dine degli psi­colo­gi. Saba­to, dalle 14.30 alle 18, in zona San Pietro a Cas­tiglione, inizierà il trasfer­i­men­to dei parte­ci­pan­ti Solferi­no. Qui, a par­tire dalle ore 15, nelle piazze Castel­lo e Torel­li, si potran­no ammi­rare le esi­bizioni degli artisti di stra­da. Alle 19.45, nel piaz­za­le poco dis­tante dal­la Roc­ca, si ter­rà la cer­i­mo­nia di aper­tu­ra e alle 20 par­tirà il cor­teo a pie­di con le fiac­cole diret­to a Cas­tiglione. Qui, in piaz­za­le Repub­bli­ca alle 22.30, cer­i­mo­nia di chiusura. Già a par­tire dalle 21 a Cas­tiglione, sarà pos­si­bile vedere gli artisti di stra­da. Il per­cor­so del­la fiac­co­la­ta è di 6 chilometri lun­go la via comu­nale tra i comu­ni e vuole ideal­mente riper­cor­rere il tragit­to dei sol­dati fer­i­ti, dai campi di battaglia ai luoghi del soc­cor­so nel 1859.

Parole chiave: