La rassegna dedicata al vino entra nel vivo

Fiera di Polpenazze ecco tutti i premiati

Parole chiave: - - -
Di Luca Delpozzo
Polpenazze del Garda

A Polpe­nazze vin­cono i «Supe­ri­ori»: van­no ai rossi di mag­gior pre­gio e strut­tura i riconosci­men­ti più numerosi delle com­mis­sioni di assag­gio del con­cor­so eno­logi­co del­la Fiera del , la cui 53ª edi­zione è com­in­ci­a­ta ieri. Già noti i nomi dei vinci­tori, che ver­ran­no pre­miati domat­ti­na durante la cer­i­mo­nia uffi­ciale di inau­gu­razione. Al dec­i­mo Palio del Bian­co han­no ottenu­to la qual­i­fi­ca di «otti­mo» i Gar­da Clas­si­co Bian­co Doc 2001 di Bergogni­ni (Polpe­nazze), Cav­al­li Faus­to e Sco­lari (Pueg­na­go), Le Gaine e Averol­di (Bedi­z­zole) e Can­tine del­la Valte­n­e­si e del­la Lugana (Moni­ga). Ad aggiu­di­car­si il 45° palio del Gar­da Clas­si­co Rosso Doc 2001 sono sta­ti Nov­el­li di San Felice, Rosi­ni di San Mar­ti­no, Proven­za di Desen­zano, Marsadri e Cà Gran­da di Raf­fa, La Torre di Mocasi­na, Redael­li De Zinis di Cal­vagese. Ben 16 su 21 i Rossi Supe­ri­ori (anna­ta 2000 e prece­den­ti) pre­miati al 27° Gran Pre­mio Marescalchi: Avanzi e Taver di Maner­ba, Sco­lari, Videlle, Ca’ Gran­da e Car­lo Nov­el­li di Raf­fa, Mon­te­ci­cogna di Moni­ga, La Torre di Mocasi­na, Bottarel­li di Pice­do, Fran­zosi e Masseri­no di Pueg­na­go, Spia d’Italia di Lona­to, Zuliani di Padenghe, Capuci­ni de Due Pini di Polpe­nazze, Marang­o­na di Poz­zolen­go. Questo per quan­to attiene ai con­cor­si uffi­ciali patro­ci­nati da Ente Vini Bres­ciani e da Con­sorzio Gar­da Clas­si­co: ci sono poi le selezioni interne del­la fiera, con­dotte da com­mis­sioni Onav su Grop­pel­lo e , val­u­tati dall’Ente nei con­cor­si di Pueg­na­go e Moni­ga. Il verdet­to di Polpe­nazze arri­va in anticipo su entram­bi e dichiara «otti­mo» solo il 50% delle etichette pre­sen­tate. Nei Grop­pel­li 2001 vin­cono Il Roc­co­lo di Bertazzi, Polpe­nazze, Ca’ Gran­da e Car­lo Nov­el­li di Raf­fa, Berar­di di Molinet­to, Ridon di Pueg­na­go, La Torre di Mocasi­na, Le Quadrelle di Cal­vagese, Taver e Avanzi di Maner­ba. 12 su 24 i Chiaret­ti pre­miati: Mon­tea­cu­to, La Basia, Ridon, Delai Ser­gio e La Merid­i­ana di Pueg­na­go, Ca’ Gran­da e Colo­sio di Raf­fa, Berar­di di Molinet­to, La Torre di Mocasi­na, Le Quadrelle di Cal­vagese, Avanzi di Maner­ba. Ben 9 su 11 invece gli extravergi­ni Dop Gar­da Bres­ciano pre­miati alla 5a selezione: Moreni e Fran­zosi di Pueg­na­go, Cavaz­za e Taver di Maner­ba, La Ver­ità di San Felice, Videlle e La Merid­i­ana di Pueg­na­go, Manestri­ni di Soiano, Il Roc­co­lo di Polpenazze.

Parole chiave: - - -