Al castello i «Flowers» di Mirta de Simoni Lasta. Arriva dal Trentino l'artista che esporrà per tutto luglio.

«Flowers» al castello per un mese

04/07/2000 in Avvenimenti
Di Luca Delpozzo
k.t.

Al castel­lo i «Flow­ers» di Mir­ta de Simoni Las­ta. Arri­va dal Trenti­no l’artista che esporrà per tut­to luglio. Nata a Cles, vive e lavo­ra a Volano. Nel 1980 tiene la sua pri­ma per­son­ale a Rovere­to. Incom­in­cia così un’in­ten­sa attiv­ità di ricer­ca ed espos­i­ti­va che la por­ta in Italia ed in diver­si Pae­si europei oltre che a Sin­ga­pore. È il criti­co Lui­gi Ser­ra­van­ti, che Mir­ta de Simoni Las­ta incon­tra la pri­ma vol­ta nel 1990, a seg­nare la nuo­va svol­ta del­la sua ricer­ca e il pro­fes­sore-filoso­fo diven­ta così mae­stro e gui­da nel­l’ap­pro­fondi­men­to stilis­ti­co e tem­ati­co del­la ricer­ca. «Le sue tele», affer­ma Gio­van­na Nico­let­ti in uno dei cat­a­loghi del­la De Simoni «han­no un anda­men­to ver­ti­cale. Si affer­mano come inva­sioni di spazi pul­san­ti di ener­gia che si con­cen­tra­no sul­la super­fi­cie pit­tor­i­ca». In questi ulti­mi anni i lavori sono sta­ti pre­sen­tati alle più impor­tan­ti Fiere d’arte inter­nazion­ali. (k.t)