Lo Yacht club del Garda festeggia i suoi primi sessant’anni con una manifestazione tra cielo, terra e acqua. C’è anche un’esercitazione di intervento d’emergenza dei paracadutisti nel raduno che mette insieme i motori Bmw d’epoca e i motoscafi Riva

Folgore in azione sul lago

Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
Giuditta Bolognesi

Prende il via oggi 15° Raduno di barche d’e­poca che sino a domeni­ca porterà sulle rive del , a Peschiera, una vera e pro­pria fes­ta di motori d’an­na­ta e non. Una fes­ta che non riguarderà solo gli scafi ma anche le auto: la man­i­fes­tazione, infat­ti, affi­an­ca ai 15 anni delle barche d’e­poca l’11° raduno degli stori­ci moto­scafi Riva e il 12° nazionale delle Bmw Road­ster. L’even­to è ideato e orga­niz­za­to dal­lo Yacht club del Gar­da che con l’oc­ca­sione fes­teggia i suoi 25 anni di vita.«Una vera e pro­pria car­ri­era», scherza il pres­i­dente Rober­to Pachera. «Questo spie­ga il pro­gram­ma orga­niz­za­to per l’oc­ca­sione e che ris­er­va diver­si momen­ti impor­tan­ti. A com­in­cia­re dalle 10 di saba­to mat­ti­na al piaz­za­le del por­to, con la pre­sen­za del 185° Para­cadusti del­la Fol­go­re per una “Dimostrazione Anfib­ia” con l’impiego di truppe eli­trasportate e un’esercitazione di recu­pero in acqua».Pachera sot­to­lin­ea «la grande e preziosa col­lab­o­razione con l’am­min­is­trazione comu­nale, che ha in cus­to­dia il gia­rdi­no ret­rostante l’ex carcere mil­itare che nel­la ser­a­ta di domani ospiterà la cena e lo spet­ta­co­lo». E ringrazia anche «l’A­gen­zia del Demanio di Venezia che ci ha con­ces­so l’u­so del­l’im­mo­bile e sono sicuro che per molti sarà la pri­ma occa­sione per vis­itare questo edi­fi­cio». Il pro­gram­ma prende il via questo pomerig­gio, con l’ar­ri­vo dei parte­ci­pan­ti al Raduno delle barche al por­to nau­ti­co Casaro­la di Lazise. In ser­a­ta la cena di ben­venu­to alle Can­tine Zena­to. Domani grande gior­na­ta di motori e arte: in mat­ti­na­ta la Fol­go­re con la dimostrazione anfib­ia; quin­di l’ar­ri­vo dei parte­ci­pan­ti al raduno nazionale Bmw Auto club Italia che insieme ai natan­ti d’e­poca, inclu­so i moto­scafi Riva, saran­no salu­tati dal­la Ban­da cit­tad­i­na. Le barche saran­no impeg­nante nelle prove pre­viste dal Raduno.Quindi lo spet­ta­co­lo di domani, alle 20.30, allesti­to nel cor­tile del­la caser­ma XXX Mag­gio, ex carcere mil­itare uti­liz­za­to in orig­ine come ospedale del­la fortez­za aus­tri­a­ca. «Apri­amo le porte di questo edi­fi­cio che, come ha ricorda­to il sin­da­co nel suo salu­to uffi­ciale, fa parte del­la grandez­za del­la sto­ria di Peschiera. Lo spet­ta­co­lo sarà cura­to, come lo scor­so anno, dal­l’a­gen­zia MD Mod­el­dan­zan­do che pro­por­rà musiche e core­ografie di grande sug­ges­tione e liv­el­lo». «Inoltre», sot­to­lin­ea Pachera, «sarà pos­si­bile vis­itare l’im­mo­bile stori­co, al cui inter­no è allesti­ta una mostra pit­tor­i­ca cura­ta da Mau­r­izio Taioli, docente del­l’ac­cad­e­mia Cignaroli».Domenica ulti­ma gior­na­ta: alle 11 prove per gli scafi nelle acque del por­to e alle 13 la pre­mi­azione di nuo­vo al por­to Casaro­la. «L’ul­ti­mo ringrazi­a­men­to è per la Bmw e i tan­ti spon­sor, locali e non, che ci han­no per­me­s­so di real­iz­zare questo even­to che mi auguro», con­clude Pachera, «non tradis­ca le aspet­ta­tive dei soci e anche di Peschiera».

Parole chiave: