È stato un vero e proprio bagno di folla quella che si è riversato nel pomeriggio di ieri lungo le vie di Manerba per assistere alla sfilata dei carri allegorici

Folla al Carnevale della Valtenesi

Di Luca Delpozzo

È sta­to un vero e pro­prio bag­no di fol­la quel­la che si è river­sato nel pomerig­gio di ieri lun­go le vie di Maner­ba per assis­tere alla sfi­la­ta dei car­ri alle­gori­ci parte­ci­pan­ti alla 17° edi­zione del di Maner­ba o, come alcu­ni han­no affer­ma­to, la “Ia edi­zione del Carnevale del­la Val­tensi”. 8, 10 mila o forse più le per­sone che, rispet­tan­do gli spazi a bor­do per­cor­so han­no applau­di­to i pas­sag­gi di car­ri, grup­pi mascherati, bande (Maner­ba e Mus­co­l­ine), majorettes (Vigono­vo), han­no trascor­so un pomerig­gio all’insegna dell’allegria. Sod­dis­fat­tis­si­mi, ovvi­a­mente, gli orga­niz­za­tori a par­tire dal sin­da­co al pres­i­dente del­la Pro Loco Pieri­no San­tag­iu­liana e a tut­ti i volon­tari che con la loro opera han­no per­me­s­so che questo carnevale, uni­co a pro­porre car­ri alle­gori­ci sulle sponde del , potesse trasfor­mare un pomerig­gio qua­si pri­maver­ile in una gior­na­ta di sva­go per l’intera famiglia. Un carnevale nuo­vo nelle su pro­gram­mazione che ha vis­to oltre alla vari­azione nelle denom­i­nazione anche la vari­azione di un per­cor­so total­mente nuo­vo, e che ha per­me­s­so real­iz­zazione i di car­ri vera­mente inim­mag­in­abili per un paese come Maner­ba. Ma anche il con il principe dei carnevali ital­iani, quel­lo di Viareg­gio, ha por­ta­to una ven­ta­ta di novità, oltre che di noto­ri­età, al carnevale del re del Maöl che da quest’anno si è vis­to allargare i prodot­ti di com­pe­ten­za quali il pestüm ed il chisöl. E pro­prio a dare inizio alle man­i­fes­tazioni car­nascialesche saba­to sera a passeg­gia­re per le vie del cen­tro stori­co e rel­a­tivi salu­ti dai palchi di piaz­za Garibal­di e piaz­za Aldo Moro, la Miss Carnevale di Viareg­gio 2001, in carne ed ossa, Delia Degl’Innocenti accom­pa­g­na­ta dal­la maschera uffi­ciale del carnevale viareg­gi­no. Tut­to quin­di sec­on­do copi­one e soprat­tut­to come da pro­gram­ma con scate­nati grup­pi musi­cali brasil­iani che han­no trasfor­ma­to le vie di Solaro­lo in un vero e pro­prio “Cor­so” brasil­iano. Affol­lati anche gli stan­do apposi­ta­mente allesti­ti per la degus­tazione dei del­la Valte­n­e­si e del Gar­da bres­ciano. Vari­a­ta anche la for­ma di votazione, final­mente e con lo scopo evi­dente di evitare di creare malu­mori, fra i parte­ci­pan­ti, det­tati dal­la pri­ma votazione. Da quest’anno anche in questo cam­po si vol­ta pag­i­na ed il voto diven­ta seg­re­to. Sola­mente domeni­ca prossi­ma, al ter­mine del­la sec­on­da sfi­la­ta, si potrà avere il nome del vinci­tore del 5 tro­feo Pro Loco di Maner­ba e del tito­lo di ques­ta 17° edi­zione. Una nota di mer­i­to va gius­ta­mente alla fan­ta­sia ed alle real­iz­zazione di tut­ti gli otto car­ri parte­ci­pan­ti al con­cor­so alcu­ni dei quali vera­mente deg­ni di parte­ci­pare a man­i­fes­tazioni a carat­tere nazionale. Car­ri dalle dimen­sioni inso­lite per noi qui sul Gar­da, lim­i­tate in pas­sato dal­la stret­tis­sime vie. Ma anche in altez­za , un paio oltre i sei metri, le real­iz­zazioni non sono man­cate cre­an­do qualche prob­le­ma al,passaggio in prossim­ità dei cartel­loni stradali e cavi elet­tri­ci. Ma la gente si è diver­ti­ta ed ha applau­di­to anche nell’ascoltare le avarie moti­vazioni che lo speak­er anda­va illus­tran­do. Anche i bam­bi­ni del­la Scuo­la Mater­na Ange­lo Meri­ci han­no volu­to parte­ci­pare fuori pro­gram­ma con una loro real­iz­zazione. Grande lavoro per la Polizia Munic­i­pale e le Forze dell’Ordine per far sì che, come del resto avvenu­to, tut­to pro­cedesse per il meglio. Ora l’appuntamento si spos­ta a saba­to prossi­mo, 24 feb­braio. per la Masche­ri­na d’Argento 2001 ris­er­va­ta ai più pic­coli e, domeni­ca 25, per la sec­on­da ed ulti­ma sfi­la­ta dei car­ri con gli Sbandier­a­tori del Palio di Mon­tag­nana e le Bici­mat­te di San Tom­ma­so di Lona­to. In ser­a­ta poi, ver­so le ore 19.30 “grande abbuf­fa­ta di carnevale, pres­so il palaz­zot­to del­lo sport, ral­le­gra­ta dalle musiche del Brunet­to Trio in com­pag­nia del mago Gian. Nat­u­ral­mente anche per il prossi­mo fine set­ti­mana fun­zion­erà lo stand delle ghiot­toner­ie locali e dei prodot­ti tipi­ci del­la Valtenesi.