Toccherà alla giuria di domenica prossima sbrogliare la matassa creatasi ieri a Manerba ala termine della prima votazione dei carri in concorso.

Folla al Carnevale di Manerba

Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
Luigi Del Pozzo

Toc­cherà alla giuria di domeni­ca prossi­ma sbrogliare la matas­sa cre­atasi ieri a Maner­ba ala ter­mine del­la pri­ma votazione dei car­ri in con­cor­so. Infat­ti sono ben 4, sui 7 in con­cor­so, i car­ri clas­si­fi­catisi a pari mer­i­to al sec­on­do pos­to con 95 pun­ti cias­cuno: “Sturm­strup­pen” dei Ragazzi del Per­li­no, “Il pif­feraio magi­co” di Moni­ga; “Gio­ca oggi, ieri, domani” di Pueg­na­go; “Vivi la vita” degli Ami­ci di san Bernar­do. La pri­ma posizione, provvi­so­ria (96 pun­ti), (San­re­mo inseg­na), è attual­mente detenu­ta dal car­ro “Aster­ix ed Obelix con­tro Cesare” pre­sen­ta­to dal­la frazione Pieve di Maner­ba del Gar­da. Fanali­no di coda con 87 pun­ti, “La famiglia Adams” pro­pos­ta dai Ragazzi di Mon­tinelle. Con 91 pun­ti invece “Mascher­a­ta veneziana con sposi in gon­do­la” del Cro­ciale di Maner­ba. Tut­to, o qua­si, come da copi­one, per il resto, alla pri­ma gior­na­ta di ques­ta 16a edi­zione, 4° Tro­feo Pro Loco, del di Maner­ba del Gar­da, orga­niz­za­to dal­la locale Pro Loco in col­lab­o­razione con l’Am­min­is­trazione Comu­nale di Maner­ba. Fol­la, bel tem­po, e soprat­tut­to bel­lis­si­mi car­ri alle­gori­ci in sfi­la­ta, e in con­cor­so, per ques­ta ker­messe car­nascialesca che sem­pre riesce ad atti­rare nel capolu­o­go del­la Valte­n­e­si svari­ate migli­a­ia di per­sone. Un appun­ta­men­to con l’i­lar­ità ed il diver­ti­men­to gra­di­to sia da gran­di che da pic­ci­ni. Un paio di ore che han­no por­ta­to alle­gria a tut­ti. Bravi i due speak­er che si sono alter­nati nel­la pre­sen­tazione e con­duzione sia dei car­ri che del­l’in­tera man­i­fes­tazione. Due speak­er d’ec­cezione in quan­to, sot­to le men­tite spoglie, mascherati vi era­no l’at­tuale cura­to don Pao­lo che don Clau­dio cura­to e con­dut­tore un paio di anni orsono. Elo­gi ovvi­a­mente a tut­ti i car­ri anche dal­lo stes­so sin­da­co di Maner­ba, Isidoro Berti­ni, per la cura ded­i­ca­ta alla real­iz­zazione dei car­ri stes­si due dei quali prove­ni­en­ti da altret­tante local­ità del­la Valte­n­e­si: una pre­sen­za che ben fa sper­are per un allarga­men­to a tut­ti e 7 i comu­ni com­pre­si nel ter­ri­to­rio val­te­niese. Un cen­no par­ti­co­lare meri­ta la seg­re­taria del­la Pro Loco, e con­sigliere comu­nale, Clara Meri­ci, che nonos­tante abbia cel­e­bra­to il suo mat­ri­mo­nio nel pomerig­gio di saba­to 26 feb­braio, ha deciso di rin­viare il suo viag­gio di nozze a carnevale ter­mi­na­to. Davvero enco­mi­a­bile: com­pli­men­ti! Applausi mer­i­tati alle bande, Maner­ba e Mus­co­l­ine, ed alle majorettes di Bovolone accom­pa­g­nate dal pro­prio Cor­po ban­dis­ti­co. Domeni­ca prossi­ma 5 mar­zo sec­on­do ed ulti­mo appun­ta­men­to, con la procla­mazione del vinci­tore del­la edi­zione del 2000 del carnevale di Maner­ba. Stes­so per­cor­so stes­si pro­tag­o­nisti ed ospi­ti gli “Sbandier­a­tori del Palio di Mon­tag­nana”. Saba­to pomerig­gio, 4 mar­zo, invece il pomerig­gio sarà total­mente ris­er­va­to al Carnevale dei ragazzi con l’asseg­nazione del­la “Masche­ri­na d’ar­gen­to 2000”. 7 car­ri in con­cor­so ma in realtà la numer­azione potrebbe essere qua­si rad­doppi­a­ta vis­to che nel­la rap­p­re­sen­tazione di ogni tito­lo l’ar­go­men­to viene svilup­pa­to con due e spes­so 3 car­ri alle­gori­ci ai quali fan­no da con­torno molte per­sone in cos­tume. Una situ­azione ques­ta dovu­ta al fat­to che il per­cor­so lun­go le vie del cen­tro stori­co costringe a man­tenere entro cer­ti lim­i­ti la larghez­za dei car­ri. Allo­ra i prog­et­tisti han­no ben pen­sato di allun­gare il cor­teo costru­en­do altri car­ri legati al tema prin­ci­pale.

Parole chiave: