Gestione mista per l’ospedale: i Comuni pronti a impegnarsi

Fondazione pubblico-privato per il S.Pellegrino

Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
Diego Albano

Dopo l’assem­blea del 19 giug­no, nel­la quale il dot­tor Rober­to Savaz­za, diret­tore gen­erale del «Car­lo Poma» di Man­to­va pro­pose una fon­dazione mista (a gui­da pub­bli­ca, ma con con­tribu­ti pri­vati) per risoll­e­vare le sor­ti dell’ospedale San Pel­le­gri­no di Cas­tiglione, e l’at­to di nasci­ta del­la fon­dazione stes­sa, sanci­to il 10 agos­to dal­la Giun­ta regionale, che approvò il piano di fat­tibil­ità pro­pos­to dal­l’azien­da ospedaliera, il Comi­ta­to per la sal­va­guardia dei servizi san­i­tari del­l’al­to man­to­vano tor­na a far dis­cutere. In un incon­tro i coor­di­na­tori han­no chiam­a­to a rac­col­ta i sin­daci del­l’al­to man­to­vano, per rib­adire «l’in­ter­esse sovra­co­mu­nale» delle vicende che riguardano l’ospedale cas­tiglionese. Al dibat­ti­to era­no pre­sen­ti il sin­da­co Fab­rizio Paganel­la, i col­leghi di Guidiz­zo­lo (Car­lo Mac­cari), Medole (Bat­tista Ruzzenen­ti), Pon­ti (Gior­gio Rebuschi), il pres­i­dente del­la Provin­cia di Man­to­va Mau­r­izio Fontanili e l’asses­sore ai di Cas­tiglione Daniele Fontane­si. L’in­ten­to dei pro­mo­tori «era quel­lo di coin­vol­gere i sin­daci del ter­ri­to­rio nel­la parte­ci­pazione atti­va alla cos­tituen­da fon­dazione di parte­ci­pazione per il pre­sidio ospedaliero di Cas­tiglione»; il comi­ta­to ritiene infat­ti «che la più ampia parte­ci­pazione di fig­ure ed enti pub­bli­ci, a par­tire dai comu­ni, sia la pre­mes­sa indis­pens­abile per garan­tire che la futu­ra ges­tione del­l’ospedale con­servi le carat­ter­is­tiche e le final­ità di ospedale pub­bli­co. «I sin­daci pre­sen­ti al dibat­ti­to — pros­eguono i coor­di­na­tori del comi­ta­to — han­no mostra­to piena disponi­bil­ità a un coin­vol­gi­men­to diret­to nel­la fon­dazione, con la con­dizione che tale coin­vol­gi­men­to deve basar­si sul­la chiarez­za di un ruo­lo fat­ti­vo, come pure l’im­peg­no del sin­da­co di Cas­tiglione a farsene pro­mo­tore». Chia­ma­ta in causa anche la Provin­cia di Man­to­va: il pres­i­dente Fontanili ha espres­so piena sin­to­nia con le riven­di­cazioni del comi­ta­to, che lo invi­ta «a svol­gere un ruo­lo di garante affinché le trasfor­mazioni in atto in gran parte del­la realtà ospedaliera man­to­vana non si tra­d­u­cano in un inde­boli­men­to ulte­ri­ore del­la realtà ospedaliera pub­bli­ca del­l’in­tera provincia».

Parole chiave: