Scuole chiuse, viabilità modificata e divieto di portare con sé bottiglie di vetro: tutte le informazioni necessarie in vista dell’evento “Ali su Desenzano”.

Frecce Tricolori: tutte le informazioni e le ordinanze in vista del 5 e 6 ottobre

Iscriviti al nostro canale
Di Redazione

Il week end del 5 e del 6 ottobre sta arrivando e porterà con sé l’evento dell’anno per la Città di Desenzano del Garda: le Frecce Tricolori voleranno sui cieli della Capitale del Garda catalizzando l’attenzione e la curiosità di migliaia di persone. L’orgoglio di poter ospitare, per la prima volta a Desenzano, una manifestazione di tale portata deve tuttavia fare i conti con la giusta attenzione che bisogna porre nell’organizzazione della stessa. Per questo, il sindaco Guido Malinverno e il comandante della Polizia Locale Carlalberto Presicci, hanno emesso una serie di provvedimenti ed ordinanze volti al controllo, alla sicurezza e alla tutela di cittadini residenti e turisti.

SCUOLE.

La prima ordinanza sindacale da sottolineare è quella riguardante gli istituti scolastici nella giornata delle prove di “Ali su Desenzano”, ovvero sabato 5 ottobre: ebbene in questa data è stata disposta la chiusura di tutte le scuole presenti sul territorio desenzanese per evitare sovrapposizioni di orari che andrebbero a congestionare il traffico cittadino, data la potenziale affluenza di veicoli che giungeranno per assistere all’Air Show.

COMMERCIANTI AMBULANTI.

In questo caso il provvedimento comprende tutta la durata della manifestazione, 5 e 6 ottobre, e riguarda la categoria dei commercianti ambulanti. Sarà infatti vietato l’esercizio del commercio su area pubblica, svolto in qualsiasi forma, su tutto il territorio di Desenzano del Garda comprese banchine e piazzuole. Questo significa che il mercato settimanale di Rivoltella, che tradizionalmente si svolge di domenica, il mercato dell’Antiquariato in Piazza Malvezzi e il mercatino dell’Artigianato in via Roma saranno cancellati per l’occasione.

CONTENITORI DI BEVANDE.

Per motivi di sicurezza e di ordine pubblico non sarà permesso, nelle due giornate di svolgimento dell’evento dalle ore 7:00 alle ore 13:00, detenere bevande all’interno di contenitori di vetro o all’interno di lattine e, a maggior ragione, non sarà possibile somministrare bevande in bicchieri di vetro.

L’unica deroga è prevista per gli esercenti presenti nella zona dove vige il divieto, ovvero quella fascia da cui gli avventori potranno vedere l’esibizione delle Frecce. Ma anche in questo caso, i gestori dei locali, avranno obbligo di recupero del vetro in maniera costante e in tempi più rapidi possibili.

ACCESSI A LAGO.

Saranno due gli accorgimenti in merito all’accessibilità di alcune aree: la prima riguarda la delimitazione della zona a lago compresa tra il parcheggio Maratona e l’area verde in località Madonna della Villa; questo tratto sarà suddiviso in settori ad accesso controllato, contingentato e a numero chiuso. La seconda area interessata è quella della diga foranea: qui, sarà vietato lo stazionamento al pubblico e sarà consentito il solo transito ai possessori o utilizzatori delle imbarcazioni ormeggiate. Anche sul ponte Feltrinelli sarà rigorosamente vietato lo stazionamento.

Gli uffici comunali, ad ogni modo, si occuperanno di effettuare costanti controlli e di apporre l’opportuna segnaletica nelle zone interessate.

VIABILITA’.

E’ il punto più complicato per ovvie questioni di presenza in sovrannumero i veicoli che giungeranno sul territorio comunale nei giorni di sabato 5 e domenica 6 ottobre. Il Comandante della Polizia Locale Carlalberto Presicci ha pertanto ordinato la modifica della viabilità secondo questi criteri.

SABATO 5 DALLE ORE 9:00 SINO A FINE ESIGENZE (ORE 15:00 PRESUMIBILMENTE).

Chiusura progressiva al traffico di via Valtenesi dal confine con il Comune di Lonato, di via del Vo’, del Lungolago Cesare Battisti, di viale Gramsci e del tratto di viale Marconi dalla rotatoria con viale Andreis. Circolazione interdetta anche per i tratti che da via Bezzecca, via Residenze, via Zadei, via Giotto, viale Michelangelo, via Foscolo, via Giovanni XXIII e fino alla via dei Colli Storici, portano al centro di Desenzano.

Viale Andreis, dal confine con Comune di Lonato e fino alla rotatoria con viale Marconi, potrà essere percorsa soltanto in direzione dell’ospedale e solo dai veicoli diretti al nosocomio.

Viale Agello, per chi proviene da Sirmione, sarà chiusa all’altezza della rotatoria di via dei Colli Storici.

DOMENICA 6 DALLE ORE 7:00 SINO A FINE ESIGENZE (ORE 16:00 PRESUMIBILMENTE).

Confermate tutte le chiusure delle vie di sabato; sarà sempre possibile uscire dall’area interdetta alla circolazione secondo le indicazioni che saranno fornite dagli addetti ai lavori.

Le deroghe per l’accesso all’area interdetta sono le seguenti: residenti, taxi, mezzi espressamente autorizzati, veicoli a disposizione delle persone disabili per raggiungere l’Istituto dei Rogazionisti, veicoli in servizio NCC con prenotazione al seguito.

Inoltre i clienti di hotel/alberghi/CAV muniti di prenotazione potranno accedere entro le ore 9:00 e dopo le ore 13:00.

 

PIANO DI SICUREZZA.

Il piano di sicurezza e viabilità straordinaria è stato illustrato alle categorie professionali e alla cittadinanza nel corso dell’incontro avvenuto ieri, mercoledì 24 settembre, in sala Pelèr. Inutile dire che il piano ha incontrato la piena approvazione della Prefettura e delle Forze dell’Ordine convocate per l’esame e il via libera definitivo.

Commenti

commenti