Merigo: «Per la prima volta l’organizzazione collabora»
Il comitato organizzatore della corsa al fianco di Bresciatourism per promuovere il territorio bresciano.
Giornalisti inglesi e irlandesi da oggi a venerdì ospiti in città per l’«Eductour Disco

«Freccia e turismo, finalmente»

14/05/2008 in Attualità
Parole chiave: -
Di Luca Delpozzo

Prende il via oggi l’«Eductour Dis­cov­er and Bres­cia 2008», orga­niz­za­to da Bres­ci­a­tourism nell’ambito del­la part­ner­ship inau­gu­ra­ta con l’organizzazione del­la Frec­cia Rossa per pro­muo­vere, assieme alla cor­sa più bel­la del mon­do, le risorse e bellezze del pae­sag­gio bresciano.Per tre giorni, da oggi a ven­erdì, un grup­po di gior­nal­isti di impor­tan­ti tes­tate ingle­si e irlan­desi spe­cial­iz­zate in tur­is­mo, auto­mo­bili e lifestyle (prove­ni­en­ti quin­di da Pae­si d’interesse per lo svilup­po tur­is­ti­co del­la nos­tra provin­cia) sog­giorner­an­no a Bres­cia per vis­itare i più accogli­en­ti e sug­ges­tivi luoghi ed apprez­zare le pre­li­batezze eno-gas­tro­nomiche del ter­ri­to­rio. Oggi avran­no modo di esplo­rare alcune “per­le” del­la riv­iera bena­cense — Desen­zano, Sirmione, l’ il gol­fo di Salò -, men­tre nel­la gior­na­ta di ven­erdì saran­no accom­pa­g­nati alla scop­er­ta del lago d’Iseo, con la splen­di­da Mon­ti­so­la e i var­ie­gati pae­sag­gi del­la Fran­ci­a­cor­ta. Il clou del­la trasfer­ta è pre­vis­to nat­u­ral­mente domani, quan­do gli ospi­ti saran­no in cit­tà fin dal­la pri­ma mat­ti­na per vis­itare il Museo del­la Mille Miglia e per assis­tere poi alla pun­zonatu­ra e all’entusiasmante parten­za delle auto d’epoca.L’INIZIATIVA di Bres­ci­a­tourism — alla quale han­no col­lab­o­ra­to l’Agt Iseo Fran­ci­a­cor­ta, l’Hotel Por­ta del Sole, il Museo Millemiglia — vede la luce coer­ente­mente col nuo­vo prog­et­to di Mar­ket­ing Inter­nazionale che affi­an­ca la soci­età di pro­mozione del tur­is­mo bres­ciano ed il Comi­ta­to pro­mo­tore del­la Mille Miglia.«Per la pri­ma vol­ta nel­la sto­ria del­la Mille Miglia — sot­to­lin­ea Alessio Meri­go — è sta­ta avvi­a­ta una sol­i­da col­lab­o­razione tra la cele­bre man­i­fes­tazione e una soci­età che si occu­pa di pro­mozione del tur­is­mo bres­ciano. In pas­sato, la cit­tà e la provin­cia bres­ciane sono rimaste un po’ in ombra rispet­to all’evento sporti­vo e spet­ta­co­lare. Ora, con questo mat­ri­mo­nio, ci auguri­amo di ottenere gran­dis­si­mi e impor­tan­ti risul­tati, par­tendo da un dato accer­ta­to: Bres­cia è una provin­cia molto pre­dis­pos­ta all’accoglienza tur­is­ti­ca per qual­ità, pro­fes­sion­al­ità e liv­el­lo delle strut­ture ricettive».L’innovativa strate­gia che è sta­ta mes­sa in cam­po si è già con­cretiz­za­ta nei road­show pro­mossi con suc­ces­so a Ginevra, Lon­dra e Mona­co e, più recen­te­mente, nelle cit­tà di Mosca e New York, con i quali, attra­ver­so oppor­tu­ni stru­men­ti di comu­ni­cazione, sono sta­ti val­oriz­za­ti sia la tradizione e le carat­ter­is­tiche del tut­to uniche del­la stra­or­di­nar­ia gara stor­i­ca, sia il pae­sag­gio e gli altri motivi d’attrazione del­la ter­ra bresciana.

Parole chiave: -