La Provincia di Trento stanzia fondi per completare il tunnel della Rocchetta. Forbisicle: due mesi di lavori e disagi in vista

Galleria, altri 45 miliardi

27/09/2001 in Avvenimenti
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
Bruno Festa

altog­a­rde­sana anco­ra sot­to i riflet­tori. Due i pun­ti al cen­tro del­l’at­ten­zione: la nuo­va gal­le­ria del­la Roc­chet­ta (tra Limone e Riva) e la posa di reti a For­bisi­cle (tra Gargnano e Cam­pi­one). Nuo­va gal­le­ria: è lun­ga poco meno di un chilometro ed è sta­ta real­iz­za­ta a tem­po di record, con inau­gu­razione del Pres­i­dente del­la Repub­bli­ca Car­lo Azeglio Ciampi ai pri­mi di luglio. I lavori non sono sta­ti con­clusi in maniera defin­i­ti­va e l’aper­tu­ra è sta­ta garan­ti­ta sola­mente in for­ma provvi­so­ria, per con­sen­tire il traf­fi­co durante la sta­gione tur­is­ti­ca. Ieri, a Tren­to, si è riu­ni­ta la Con­feren­za dei servizi con lo scopo di stanziare la cifra nec­es­saria: 45 mil­iar­di, in aggiun­ta ai 20 già spe­si. Con la con­feren­za ven­gono coin­volti tut­ti gli Enti che pos­sono dire la loro in mer­i­to all’­opera da eseguire (Regione, Provin­cia, Comu­ni, Fore­stale) accor­pan­do e acceleran­do le pro­ce­dure. Ma se sul fat­to che i lavori vengano finanziati ed ese­gui­ti non ci sono dub­bi, man­ca invece il pas­sag­gio essen­ziale: l’ap­pal­to dei lavori, che ver­rà effet­tua­to nei prossi­mi giorni. Le opere con­sis­ter­an­no nel­la con­clu­sione del­la nuo­va gal­le­ria, con opere di fini­tu­ra (illu­mi­nazione e aer­azione defin­i­tive, miglio­ra­men­to del tun­nel trasver­sale che dal­la gal­le­ria con­duce sul­la vec­chia «Garde­sana» e che dovrebbe avere anche la fun­zione di valvola di sicurez­za) ma anche nel­la real­iz­zazione del­l’al­lunga­men­to del nuo­vo tun­nel sia ver­so Riva che ver­so Limone. «I lavori ver­so sud — dice il sin­da­co di Limone Giambat­tista Mar­tinel­li — servi­ran­no a coprire il trat­to di statale che corre tra la nuo­va gal­le­ria e la suc­ces­si­va, ver­so Bres­cia. Ver­rà, per­ciò, real­iz­za­ta una cop­er­tu­ra tra le due gal­lerie e ver­rà così garan­tirà com­ple­ta sicurez­za per gli auto­mo­bilisti». E un’al­tra gal­le­ria sarà appronta­ta fra quel­la appe­na costru­i­ta e Riva, lun­ga un centi­naio di metri. Quan­to ai tem­pi, si prevede che l’im­pre­sa potrà met­tere in moto le ruspe in novem­bre, men­tre la con­clu­sione delle opere è pre­vista in otto mesi. A questo pun­to, si potrebbe pen­sare ad ulte­ri­ori dis­a­gi per il traf­fi­co. «Mi è sta­to assi­cu­ra­to pochi giorni fa che ver­rò infor­ma­to pri­ma che siano prese deci­sioni in mer­i­to al bloc­co del­la stra­da. Riten­go prob­a­bile una chiusura oraria», tran­quil­liz­za il sin­da­co Mar­tinel­li. Il sec­on­do prob­le­ma è rap­p­re­sen­ta­to dal soli­to nodo di For­bisi­cle. Ques­ta mat­ti­na a Limone si incon­tr­eran­no i respon­s­abili del­l’Anas di , con i sin­daci di Limone, Tremo­sine e Tig­nale e il rap­p­re­sen­tante del­la Comu­nità mon­tana . Sul tavo­lo ci sarà la deci­sione su quan­do com­pletare i lavori inter­rot­ti a luglio. Servi­ran­no almeno due mesi di chiusura in questo pun­to, e ques­ta mat­ti­na si dovrà decidere quan­do com­in­cia­re e quali orari di lavoro avrà a dis­po­sizione l’impresa.

Parole chiave: