Nuovo stop a sorpresa della tangenziale, venerdì: notevoli problemi, inquinamento e polemiche. Dopo un esposto, la Giunta ha inviato una relazione all’Anas per gli interventi

Galleria chiusa per lavori, rabbia e code

07/10/2001 in Avvenimenti
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
m.to.

Gior­na­ta di pas­sione, ven­erdì, per gli auto­mo­bilisti in tran­si­to nel­la zona tra Lona­to e la roton­da del­la Per­la e per i res­i­den­ti nel­la cit­tad­i­na garde­sana. L’im­provvisa chiusura del­la gal­le­ria di San Zeno, decisa dal­la soci­età autostradale del­la «Serenis­si­ma» (è sua la giuris­dizione di questo trat­to di stra­da), ha scate­na­to il soli­to caos, oltre che la rab­bia da parte dei lonate­si e degli sfor­tu­nati auto­mo­bilisti che si sono trovati a dover tran­sitare nel­la zona. Per for­tu­na i dis­a­gi sono ter­mi­nati già ven­erdì sera quan­do gli operai, ulti­mati i lavori, han­no rimosso transenne e cartel­li, riapren­do al traf­fi­co la gal­le­ria e l’in­tera tan­gen­ziale. Non si sono però spente le polemiche sul­l’in­com­pren­si­bile man­can­za di infor­mazione pre­ven­ti­va, che avrebbe per­me­s­so quan­to meno agli auto­mo­bilisti di evitare le code. Una sgra­di­ta sor­pre­sa, invece, per i res­i­den­ti, soprat­tut­to i cit­ta­di­ni che abi­tano su cor­so Garibal­di e nelle vie lat­er­ali, costret­ti a sop­portare code, inquina­men­to ele­vatis­si­mo e peri­coli. L’asses­sore ai Lavori pub­bli­ci, Emilio Bare­si, com­men­ta: «E’ la soli­ta sto­ria, veni­amo infor­mati all’ul­ti­ma ora, così non pos­si­amo nem­meno comu­ni­care la chiusura con una ordi­nan­za alla popo­lazione. Abbi­amo col­lo­ca­to i vig­ili urbani nei pun­ti strate­gi­ci per allentare la mor­sa del traf­fi­co e diminuire i dis­a­gi». Il fax, sec­on­do quan­to rifer­i­to dall’assessore Bare­si, «è arriva­to solo giovedì sera, con i bat­ten­ti degli uffi­ci già chiusi e quin­di il comu­ni­ca­to è sta­to pre­so in visione soltan­to ven­erdì mat­ti­na». Bres­ciaog­gi ha con­tat­ta­to il Cen­tro oper­a­ti­vo del­la «Serenis­si­ma» per avere chiari­men­ti. «Noi abbi­amo sped­i­to i comu­ni­cati ai soli recapi­ti: Prefet­tura, , Comune, ecc., comunque i lavori ter­min­er­an­no in gior­na­ta». Ques­ta la lacon­i­ca rispos­ta di un addet­to. La chiusura improvvisa è sta­ta deter­mi­na­ta dal­la neces­sità di effet­tuare lavori urgen­ti di pulizia, sis­temazione e rifaci­men­to del­la seg­nalet­i­ca. Un ulti­mo par­ti­co­lare. Dopo aver appre­so dal­la stam­pa del­l’e­s­pos­to su pre­sunte caren­ze di sicurez­za del­la gal­le­ria di San Zeno, invi­a­to da un inseg­nante desen­zanese, il sin­da­co di Lona­to Moran­do Peri­ni ha incar­i­ca­to i Vig­ili urbani di pro­cedere a un sopral­lu­o­go. Da indis­crezioni trapelate, gli agen­ti avreb­bero ril­e­va­to in effet­ti non pochi prob­le­mi in ordine alla sicurez­za del tun­nel. La giun­ta ha quin­di deciso ieri l’al­tro di inviare la relazione all’Anas per i nec­es­sari interventi.

Parole chiave: