La festa, aperta ieri, proseguirà fino al 9 settembre, nella frazione di Bardolino.
Si rinnova, a Cisano, l’appuntamento con uno degli eventi più attesi dagli appassionati

Gara e mostra ornitologicaalla storica Sagra dei Osei

05/09/2008 in Manifestazioni
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo

Non si conosce con esat­tez­za l’origine del­la Sagra dei osei di Cisano, ma si può dire per cer­to che abbia ben più di un sec­o­lo di vita.Alcuni doc­u­men­ti, infat­ti, ne cer­ti­f­i­cano il trasfer­i­men­to dal­la local­ità Per­golana di Lazise a Cisano, nel lon­tano 1840, men­tre, il 20 set­tem­bre 1903, “La Domeni­ca del Cor­riere” pub­blicò una cop­er­ti­na dis­eg­na­ta dal vivo dal pit­tore Bel­trame recante la didas­calia: “La carat­ter­is­ti­ca fiera di uccel­li da richi­amo, a Cisano, sul ”.La stes­sa noto­ri­età del paese di Cisano è stret­ta­mente lega­ta alla sagra. appun­ta­men­to irri­n­un­cia­bile che polar­iz­za­va l’interesse di un grande numero di cac­cia­tori e non, prove­ni­en­ti anche da fuori provincia.Nel mon­do agri­co­lo veronese la sagra era un appun­ta­men­to obbli­ga­to per i cac­cia­tori, che si rifor­ni­vano dei preziosi richi­a­mi per l’imminente peri­o­do vena­to­rio, e per gli agri­coltori, che al mer­ca­to ave­vano l’opportunità di acquistare attrezzi agri­coli ed eno­logi­ci, oppure ani­mali da cortileQuest’anno, la più anti­ca esi­bizione cano­ra di uccel­li esistente in Vene­to, avrà luo­go a Cisano di Bar­dolino lunedì 8 set­tem­bre. Si trat­ta di una man­i­fes­tazione uni­ca, che ripor­ta ad un pas­sato fat­to di conoscen­za ed immer­sione nel­la natura.Nel mon­do arti­fi­ciale e medi­ati­co odier­no non si ha più la pos­si­bil­ità di vivere una sim­i­le atmos­fera, che si può godere alzan­dosi presto e prentan­dosi non più tar­di delle sette.A par­tire dalle 5.30, infat­ti, sarà pos­si­bile iscri­vere gli uccel­li all’esibizione cano­ra che inizierà alle 6.30. La gara si svol­gerà fra le migliori “pri­ma­vere” dei seguen­ti esem­plari: mer­lo, tor­do bot­tac­cio, tor­do sas­sel­lo, fanel­lo, cardelli­no, allodola, fringuel­lo e tordina.Alle ore 11 si sfider­an­no i migliori chioc­co­la­tori nazion­ali (fis­chi­a­tori che imi­tano il can­to degli uccel­li) che si esi­bi­ran­no con e sen­za zufolo.Nei giorni del­la fes­ta (dal 4 al 9 set­tem­bre) numerosi stand enogas­tro­nomi­ci saran­no dis­sem­i­nati nell’area che ospi­ta la man­i­fes­tazione, men­tre andran­no insce na spet­ta­coli musi­cali e di intrat­ten­i­men­to di notev­ole richi­amo (vedi pro­gram­ma in pag­i­na). Un even­to per tut­ti, dunque, non soltan­to per i cac­cia­tori o gli appas­sion­ati, che per nul­la al mon­do si perdereb­bero l’appuntamento con la Sagra dei Osei di Cisano.

Parole chiave: