L'acqua cala di 3 centimetri al giorno

Garda: ridiscutere i livelli

03/12/2000 in Avvenimenti
Di Luca Delpozzo

Il liv­el­lo del lago final­mente scende in maniera decisa e con­vin­ta: sec­on­do la Comu­nità, con il deflus­so a Peschiera fis­so a 190 metri cubi al sec­on­do (il mas­si­mo), il Gar­da cala di 3 cen­timetri al giorno ed era intorno ai 160 nel­la mat­ti­na­ta di ieri. Intan­to il con­siglio comu­nale di Riva ha approva­to all’u­na­nim­ità, su pro­pos­ta del capogrup­po del­la Margheri­ta Pao­lo Mat­teot­ti, un doc­u­men­to in cui, con­stata­to che il Gar­da ormai è ridot­to a baci­no arti­fi­ciale rego­la­to in base alle esi­gen­ze delle cam­pagne del man­to­vano e che nei giorni scor­si non ci sono sta­ti dan­ni grossi solo per­chè è sem­pre man­ca­to qualunque moto ondoso, Riva chiede una ricon­sid­er­azione dei liv­el­li min­i­mi e mas­si­mi sta­bil­i­ti dal­la Com­mis­sione nell’ ’84. Infat­ti, sec­on­do Mat­teot­ti, in questo episo­dio ci sareb­bero sta­ti i pre­sup­por­ti per far abbas­sare il liv­el­lo del lago a fine otto­bre, pri­ma del­l’inizio delle gran­di piogge di novem­bre. Res­ta per­al­tro dub­bio che nel­l’au­tun­no fos­se sta­to rispet­ta­to il lim­ite di 80 cen­timetri che dovrebbe essere rag­giun­to dal 10 settembre.