Garda Uno: Eway riparte

Di Redazione

Fan­no ritorno a casa le auto elet­triche con­cesse da ad alcu­ni Comu­ni e ad enti isti­tuzion­ali del per fini ben­efi­ci durante il peri­o­do più dram­mati­co causato dal­la pan­demia. Dal 1 giug­no, fa sapere la multi­u­til­i­ty, riparte quin­di il servizio di car shar­ing con alcune pre­scrizioni di sicurez­za san­i­taria, a com­in­cia­re dalle oper­azioni di san­i­fi­cazione che scat­ter­an­no ogni qual­vol­ta il vei­co­lo sia sta­to uti­liz­za­to: il cliente, dunque, tro­verà una sor­ta di sig­illo dell’avvenuta igi­en­iz­zazione. E anco­ra, per garan­tire la mas­si­ma tutela alla clien­tela, si è deciso che la dura­ta min­i­ma del noleg­gio si pro­trag­ga almeno per un giorno (prece­den­te­mente era di un’ora, ndr.).  Il noleg­gio dell’auto, inoltre, potrà anche inter­es­sare un’intera set­ti­mana o un mese, con tar­iffe con­ve­ni­en­ti per sostenere i pen­dolari negli sposta­men­ti casa-lavoro; offren­do un servizio pub­bli­co sicuro e san­i­fi­ca­to sec­on­do le pre­scrizioni dis­pen­sate dal Min­is­tero del­la Salute, emanate per l’emergenza Covid-19.

Per quan­to riguar­da gli scoot­er, Gar­da Uno ha già pro­gram­ma­to i rel­a­tivi test per il mese di giug­no.

La sta­gione tur­is­ti­ca, che al momen­to pare sot­totono, potrebbe invece reg­is­trare un cur­va in asce­sa, specie dopo che l’Austria ha con­ces­so il tran­si­to dei poten­ziali tur­isti tedeschi e di altri Pae­si del nord Europa diret­ti ver­so il nos­tro Paese. Ecco, dunque, che Gar­da Uno ha inten­si­fi­ca­to la sua pro­mozione infor­ma­ti­va pro­prio con l’auspicio degli arrivi tur­is­ti­ci, soprat­tut­to quel­li che desider­a­no uti­liz­zare veicoli elet­tri­ci per cinque buoni motivi: eco­logi­co (ali­men­tazione al 100% da fonti rin­nov­abili), flessibile (si preno­ta il mez­zo per quan­to tem­po il cliente desidera: da un giorno fino ad un mese), veloce (attra­ver­so l’app che si può preno­tare in pochi istan­ti), con­ve­niente (il cos­to del­la ricar­i­ca del mez­zo è com­pre­so nel cor­so del noleg­gio) e, infine, l’ultimo moti­vo: pub­bli­co, per­ché il servizio è traspar­ente, garan­ti­to e al servizio di tut­ti.

Al servizio Eway che, ricor­diamo, è sta­to inau­gu­ra­to in un uni­co even­to il 27 giug­no 2019, com­prende auto e scoot­er elet­tri­ci, a cui ci si può iscri­vere 24h. (IOS-ANDROID) ed accedere comoda­mente da uno smart­phone. Per qual­si­asi infor­mazione si può, inoltre, chia­mare il n. verde 800.133.966 dall’Italia e 044.5230383 dall’estero.

Quat­tro sono le stazioni di car e scoot­er shar­ing (Desen­zano, Peschiera, Padenghe e Salò), dove sono dis­lo­cate 8 auto elet­triche Renault Zoe con 300 km di autono­mia e, da luglio, altret­tan­ti scoot­er (100 km d’autonomia). Stazioni in cui sono pre­sen­ti 16 colon­nine di ricar­i­ca da 22 kW tri­fase. Infine, Eway ha pre­vis­to anche la con­seg­na di un pul­mi­no, sem­pre ad ali­men­tazione elet­tri­ca, per trasporto dis­abili già in mano ad Desen­zano.

Gar­da Uno ha deciso di dare vita a questo prog­et­to come “pros­egui­men­to ide­ale” ram­men­ta il pres­i­dente “del prog­et­to 100% Urban Green Mobil­i­ty. Eway, infat­ti, è nato a sosteg­no del Pro­gram­ma sper­i­men­tale nazionale di mobil­ità sosteni­bile casa-scuo­la e casa-lavoro”.