Morto il giovane cetaceo, attrazione del parco divertimenti.
Disposta l’autopsia per stabilire le cause Gli animalisti: «Vogliamo tutta la verità»

Gardaland, addio al delfino Tango

Parole chiave:
Di Luca Delpozzo

perde Tan­go: il delfi­no mas­chio del­la specie Tur­siops Trun­ca­tus ospi­ta­to nelle vasche del «Pal­ablu» è mor­to per motivi anco­ra da capire: si atten­dono i risul­tati dell’autopsia per accertare con esat­tez­za le cause del deces­so. In propos­i­to si sono già fat­te sen­tire le asso­ci­azioni ani­mal­iste, Lav in tes­ta, a chiedere trasparen­za sul­la sorte del cetaceo. La vic enda è insom­ma già diven­ta­ta un «caso».Tango era nato tre anni fa pro­prio nel del­fi­nario di Garda­land. Era figlio di Bet­ty e Robin e fratel­lo di Naù, anche lei nata nel par­co diver­ti­men­ti garde­sano sei anni fa, ospi­ta­ta al Pal­ablu insieme ai gen­i­tori e a un quar­to delfi­no, Tei­de. Da allo­ra Tan­go è sem­pre sta­to un’attrazione, molto ama­to in par­ti­co­lare dai bambini.«Il Pal­ablu di Garda­land, inau­gu­ra­to nel 1997, è sta­ta la pri­ma strut­tura real­iz­za­ta nel rispet­to delle con­ven­zioni inter­nazion­ali — sot­to­lin­eano i respon­s­abili del par­co — gra­zie ad un’avanzata tec­nolo­gia per la depu­razione delle acque che garan­tisce ottime con­dizioni di vita degli ani­mali. Vi lavo­ra­no esper­ti di biolo­gia, ecolo­gia e con­ser­vazione dei cetacei».Le garanzie del par­co non han­no comunque dis­sua­so le asso­ci­azioni ani­mal­iste dal pren­dere posizione, anche per­chè la Lav e l’Ente nazionale pro­tezione ani­mali sono allar­mati per recen­ti deces­si di delfi­ni anche in altri parchi e acquari ital­iani: «Chiedi­amo al Sot­toseg­re­tario alla Salute Mar­ti­ni una rig­orosa inchi­es­ta per accertare le cause di questi deces­si e ver­i­fi­care l’idoneità delle con­dizioni di deten­zione dei delfi­ni in cattività».La Lav chiede anche la rifor­ma del decre­to in mate­ria di man­ten­i­men­to in cat­tiv­ità di esem­plari di delfi­ni. sug­geren­do «la proibizione del­la loro deten­zione in parchi di divertimento».Tutto questo in atte­sa dei risul­tati dell’autopsia sul povero Tan­go.

Parole chiave: