Gardaland lancia la sfida nell’hôtellerie: inaugurando il primo hotel in Italia completamente tematizzato

Parole chiave: -
Di Redazione

Adven­ture Hotel rap­p­re­sen­ta la nuo­va sfi­da di Resort per il 2016. 25 mil­ioni di euro di inves­ti­men­to, 20 inten­si mesi di lavoro, 132 aziende coin­volte e un team di pro­fes­sion­isti alta­mente qual­i­fi­cati per un hotel uni­co in Italia per­ché intera­mente tem­atiz­za­to.

Un hotel uni­co in Italia — com­pos­to da 100 camere intera­mente tem­atiz­zate - che con­sen­tirà agli Ospi­ti di con­tin­uare ad ass­apo­rare, fino in fon­do, l’avventura vis­su­ta nel Par­co. “Siamo orgogliosi di pre­sentare l’hotel più tem­atiz­za­to del Grup­po Mer­lin, un prog­et­to nato dal­la volon­tà di miglio­rare l’esperienza dei nos­tri Ospi­ti anche nell’hotellerie. Svilup­pa­to gra­zie ad un’ispirazione e ad una strate­gia ben pre­cise, il nuo­vo hotel con­sente agli Ospi­ti di immerg­er­si total­mente nell’avventura” — affer­ma Aldo Maria Vigevani, CEO Garda­land.

Vogliamo diventare una des­ti­nazione tur­is­ti­ca del diver­ti­men­to a liv­el­lo europeo - affer­ma Aldo Maria Vigevani - sfrut­tan­do le gran­di poten­zial­ità del Lago di Gar­da che reg­is­tra un flus­so con­stante e in con­tin­uo aumen­to di tur­isti, tan­to che anche lo scor­so anno sono arrivati 4,9 mil­ioni di tur­isti.“ In par­ti­co­lare l’area veronese del Lago di Gar­da atti­ra qua­si la metà dei tur­isti con 2,6 mil­ioni di ospi­ti per un totale di oltre 12 mil­ioni di pre­sen­ze, reg­is­tran­do un incre­men­to del 4% rispet­to all’anno prece­dente. Il movi­men­to tur­is­ti­co è rap­p­re­sen­ta­to per il 70% da stranieri tra i quali spic­cano quel­li di lin­gua tedesca prove­ni­en­ti da Ger­ma­nia, Aus­tria e Svizzera con 6,5 mil­ioni di pre­sen­ze (55% del totale delle pre­sen­ze straniere); seguono poi i tur­isti prove­ni­en­ti dai Pae­si Bassi con il 15% e quel­li dal­la Gran Bre­tagna (7%).

Ad oggi, pos­si­amo ritenere di avere avu­to ragione del­la nos­tra intu­izione e ci sen­ti­amo rin­fran­cati da una per­centuale di preno­tazioni alberghiere nelle due strut­ture pari al 46% in più rispet­to allo stes­so peri­o­do dell’anno prece­dente. All’interno di questo panora­ma, un peso sicu­ra­mente impor­tante è gio­ca­to pro­prio dai tur­isti stranieri che rag­giun­gono il 40% nel totale delle pre­sen­ze”. 

Un grande Por­tale dell’Avventura accoglie gli Ospi­ti all’interno di un vero e pro­prio som­mergi­bile, icona del viag­gio immag­i­nario nei clas­si­ci rac­con­ti di Jules Verne e intro­duzione ai quat­tro fan­tas­ti­ci mon­di di Garda­land Adven­ture Hotel. Lun­go 25 metri e alto 6, il sot­tomari­no ha una super­fi­cie di 150 metri qua­drati ed è real­iz­za­to in acciaio con l’aggiunta di pit­ture e decori che con­tribuis­cono a dar­gli l’aspetto “vis­su­to” di leg­no e fer­ro grez­zo.

Anche la recep­tion è decisa­mente sin­go­lare: una stan­za idea­ta e real­iz­za­ta nel per­fet­to stile di un’antica , arreda­ta con mobili in leg­no come una vera libre­ria dei pri­mi del ‘900 che com­prende anche ogget­ti orig­i­nali antichi. Ed è pro­prio nel­la recep­tion che il grande libro di Garda­land — e tutte le sue affasci­nan­ti nar­razioni — accoglier­an­no gli Ospi­ti per con­durli ver­so il mis­te­rioso mon­do dell’avventura.

Ma saran­no le camere la vera espe­rien­za che attende i cor­ag­giosi avven­turi­eri! Jun­gle, Ara­bi­an, Wild West e Arc­tic sono i quat­tro temi svilup­pati. L’estrema cura per ogni det­taglio carat­ter­iz­za le varie ambi­en­tazioni di Garda­land Adven­ture Hotel: dalle pareti ai pavi­men­ti, dai let­ti agli arma­di fino ai tap­peti, alle luci e ai pic­coli com­ple­men­ti d’arredo… Tut­to par­la un uni­co lin­guag­gio — quel­lo dell’avventura e dell’esplorazione — che ogni Ospite saprà tradurre e sper­i­menta­re in base alle pro­prie “corde emozion­ali”.

Nel­la cam­era Jun­gle Adven­ture sarà emozio­nante las­cia­r­si per­vadere dal­la sen­sazione di trovar­si nel­la giungla ines­plo­rata tra le liane e i col­ori del­la fores­ta bir­mana (raf­fig­u­rate in tut­ta la cam­era) e con le roc­ce abil­mente ricre­ate alle pareti; sco­prire tem­pli di antiche civiltà e dormire in como­di let­ti real­iz­za­ti in vero bam­bù, fibra nat­u­rale e ver­sa­tile uti­liz­za­ta anche in diverse altre com­po­nen­ti dell’arredo del­la stan­za. Anche il più clas­si­co dei por­ta-valigie è sta­to sos­ti­tu­ito da un grande mis­te­rioso baule all’interno del quale sarà pos­si­bile cus­todire i pro­pri tesori, pro­prio come fa un vero esploratore.

Gli audaci esploratori potran­no affrontare i ghi­ac­ci peren­ni del Polo Nord e trovare riparo in un vero igloo nel­la cam­era Arc­tic Adven­ture. Un kit com­pos­to da map­pa, sci e vere rac­chette da neve per­me­t­terà a cias­cun Ospite di ritrovare il tesoro mis­te­rioso. Cias­cun avven­turiero dovrà affrontare luoghi imper­vi tra gelo e ice­berg met­ten­dosi sulle trac­ce di un Mam­mut…  A seguir­lo nelle sue peripezie, tra fos­sili e ghi­ac­ci peren­ni, lo sguar­do vig­ile e atten­to di un curioso orso polare osserverà le abil­ità di cias­cun Ospite.

Ed ecco anco­ra l’avventura da “Mille e una notte” nell’affascinante atmos­fera arabeg­giante del­la cam­era Ara­bi­an Adven­ture sot­to lo sguar­do, sem­pre atten­to e scrupoloso, di Aladi­no, il genio del­la lam­pa­da. Ogni ele­men­to pre­sente all’interno del­la stan­za è sta­to fine­mente dec­o­ra­to e, in ogni ango­lo, spic­cano det­tagli preziosi che ren­dono l’avventura anco­ra più entu­si­as­mante. E così ci si potrà sen­tire un po’ Aladi­no alla scop­er­ta del mon­do arabo sol­can­do dune di sab­bia, spo­stan­dosi a bor­do del tap­peto volante accom­pa­g­nati dal­la lam­pa­da dei desideri per non perdere la via del ritorno.

Coin­vol­gerà non solo i ragazzi ma anche tut­ta la famiglia la cam­era Wild West Adven­ture all’interno del­la quale si respir­erà l’autentica atmos­fera del west. Ci si ritro­verà cat­a­pul­tati nel­la cel­la del­lo scer­if­fo dal­la quale un fug­gi­ti­vo è eva­so las­cian­do dietro di sé numerose trac­ce per la più rocam­bo­lesca delle avven­ture: sbarre pie­gate, un cuni­co­lo rica­va­to nel muro di mat­toni, la carovana con la quale fugge, le bot­ti, il lazo e il cap­pel­lo. Un gio­co da ragazzi immedes­i­mar­si nel ruo­lo di gran­di o pic­coli cow­boy, dormire nel­la cel­la di una “fin­ta” pri­gione e provare la sen­sazione di vivere nel più clas­si­co pae­sag­gio west­ern.

Non saran­no solo le camere ad essere tem­atiz­zate ma, nel sec­on­do padiglione, un orig­i­nalis­si­mo ris­torante intera­mente tem­atiz­za­to — Tutankha­mon Restau­rant — con­sen­tirà, anche a chi non sog­gior­na in Hotel, di cenare tra le mura di un anti­co e impo­nente tem­pio egizio e di sco­prire il sapore di otti­mi piat­ti in una coin­vol­gente atmos­fera. Gli Ospi­ti potran­no scegliere tra un menù à la carte — che pro­pone piat­ti del­la tradizione culi­nar­ia ital­iana ed egiziana — e un’ampia scelta di pizze preparate con impasti bio­logi­ci uti­liz­zan­do cere­ali tipi­ci del­la tradizione egiziana e cotte diret­ta­mente nel forno a leg­na… Una gus­tosa ricom­pen­sa per tut­ti gli esploratori! Gerogli­fi­ci, stat­ue, mum­mie e faraoni accoglier­an­no gli Ospi­ti nell’ampia sala dove, tutte le sere, gli avven­turi­eri assis­ter­an­no al risveg­lio degli antichi egizi pre­sen­ti nel­la sala dei banchet­ti del tem­pio di Tutankha­mon e parteciper­an­no a coin­vol­gen­ti ani­mazioni dal vivo dove mis­tero e fas­ci­no si mescol­er­an­no in uno spet­ta­co­lo di alto liv­el­lo. Non res­ta quin­di che scegliere ques­ta avven­tur­osa espe­rien­za!

KUNG FU PANDA ACADEMY

è la fan­tas­ti­ca novità 2016 di Garda­land, un’area intera­mente tem­atiz­za­ta ded­i­ca­ta ai bam­bi­ni e alle famiglie, real­iz­za­ta gra­zie ad un accor­do siglato con il colos­so amer­i­cano Dream­Works Ani­ma­tion, la casa di pro­duzione che ha dato vita alla trilo­gia del pan­da più ama­to degli scher­mi cin­e­matografi­ci. Lan­ci­a­to nelle sale ital­iane in mar­zo, “Kung Fu Pan­da 3” ha avu­to un grande suc­ces­so in Italia come negli Sta­ti Uni­ti con­sol­i­dan­do il suc­ces­so a liv­el­lo mon­di­ale.

Quest’anno abbi­amo volu­to riv­ol­ger­ci alle famiglie che sono uno dei nos­tri tar­get più fedeli - spie­ga Aldo Maria Vigevani, CEO Garda­land - Kung Fu Pan­da è un per­son­ag­gio conosci­u­to dal 90% dei ragazz­i­ni ital­iani di età tra gli 8 e i 10 anni.”

All’interno di KUNG FU PANDA ACADEMY i bam­bi­ni potran­no trovare diver­ti­men­to, intrat­ten­i­men­to e attrazioni. Real­iz­za­ta all’interno di un’area di oltre 5.000 metri qua­drati, KUNG FU PANDA ACADEMY ospi­ta due attrazioni — tra cui un nuo­vo otto­volante per famiglie — tre impo­nen­ti por­tali di ingres­so che ripro­ducono l’ambientazione di un vero vil­lag­gio cinese e spazi ded­i­cati all’animazione e ai giochi inter­at­tivi. La nuo­va area ha vis­to un inves­ti­men­to di qua­si 8 mil­ioni di euro.

La prin­ci­pale attrazione è Kung Fu Pan­da Mas­ter. Le nuove mon­tagne russe per famiglie, adat­te a tut­ti, pro­por­ran­no un’avventura attra­ver­so discese e diver­ten­ti rotazioni gra­zie alle quali sarà pos­si­bile svilup­pare il cor­ag­gio dei veri “Guer­ri­eri Drag­one”. La lin­ea di atte­sa sarà, essa stes­sa, una diver­ten­tis­si­ma pro­va di abil­ità! Il per­cor­so, infat­ti, sarà orga­niz­za­to come un cen­tro di adde­stra­men­to tem­atiz­za­to nel quale saran­no pro­poste varie prove tra le quali totem dal­la for­ma di coc­co­drillo per testare la pro­pria agilità, un ponte mobile in leg­no in cui man­tenere l’equilibrio e punch bags da colpire per mis­urare la pro­pria forza! Final­mente gli aspi­ran­ti guer­ri­eri potran­no poi affrontare lo Spin­ning Pow­er Mouse Roller­coast­er - ter­mine tec­ni­co per ques­ta tipolo­gia di otto­volan­ti — e lau­rear­si cam­pi­oni. Kung Fu Pan­da Mas­ter ha un per­cor­so di 320 metri, un’altezza mas­si­ma di 14, rag­giunge i 40 km/h, è dota­to di 6 veicoli in gra­do di trasportare 24 per­sone in tut­to, con una rotazione di 360°.

Ma anche le diver­ten­tis­sime e col­orate tazze rotan­ti di MR. PING’S NOODLE SURPRISE assi­cu­ra­no diver­ti­men­to a tut­ta la famiglia.

Il cuore del vil­lag­gio risiede però nel­la carat­ter­is­ti­ca Pago­da col­orata dove i bam­bi­ni incon­tr­eran­no il diver­ten­tis­si­mo pan­da gigante Po e la sua forte e cor­ag­giosa ami­ca Tigre “in pelo e ossa” e parteciper­an­no ad un diver­tente mini-show per impara­re e per­fezionare le prin­ci­pali mosse di kung fu.

Nul­la è las­ci­a­to al caso; l’intera area avrà la tem­atiz­zazione di un vero vil­lag­gio cinese real­iz­za­to in per­fet­to stile Kung Fu che con­sen­tirà ai pic­coli ospi­ti e alle loro famiglie di immerg­er­si total­mente nel var­i­opin­to e diver­tente mon­do di Po.

KUNG FU PANDA ACADEMY è apparsa subito una bel­lis­si­ma real­iz­zazione ed è già diven­ta­ta, a tut­ti gli effet­ti, una nuo­va area tem­at­i­ca del Par­co, un mon­do forte­mente carat­ter­iz­za­to e facil­mente indi­vidu­a­bile anche gra­zie al fat­to che l’Oriente affasci­na tut­ti, gran­di e pic­coli — con­clude Aldo Maria Vigevani.

Anche quest’anno, insom­ma, Garda­land Resort ha mes­so in cam­po par­ti­co­lari strate­gie per rag­giun­gere gli obi­et­tivi pre­fis­sati. D’altra parte, è pro­prio ques­ta la “ricetta”: lo svilup­po con­tin­uo di nuove attrazioni, saper man­tenere vivo l’interesse dei pro­pri Ospi­ti attra­ver­so un ven­taglio diver­si­fi­ca­to di inizia­tive, offerte e facil­i­tazioni, ren­dere il binomio diver­ti­men­to e con­ve­nien­za sem­pre più con­cre­to e rag­giun­gi­bile, saper trasfor­mare il Resort per ren­der­lo sem­pre più attraente nei vari momen­ti dell’anno… E la cresci­ta con­tin­ua è con­fer­ma­ta di anno in anno: il 2015, infat­ti, ha reg­is­tra­to un aumen­to pari al 9% rispet­to al 2014 ponen­do le pre­sen­ze ital­iane al 67% e quelle straniere al 33%.

Obi­et­ti­vo 2016?  Garda­land Resort si pro­pone di incre­mentare sia il tur­is­mo ital­iano sia quel­lo straniero con un’offerta asso­lu­ta­mente uni­ca sia sul fronte del­la ric­chez­za delle sue pro­poste sia su quel­lo del­la qual­ità dei servizi.

Gardaland_Kung Fu Panda Academy_LOW

 

 

 

 

Parole chiave: -