GardaMusei: concluso il difficile 2020 con la conferma di Matteo Bussei alla presidenza

10/12/2020 in Attualità
Di Redazione

Per il ter­zo anno con­sec­u­ti­vo Mat­teo Bus­sei è sta­to elet­to all’unanimità Pres­i­dente di Gar­daMu­sei, l’as­so­ci­azione cul­tur­ale diret­ta da e che ha tra i soci: Ban­ca Valsab­bina, Cen­trale Idroelet­tri­ca di Riva del Gar­da, Comu­nità Mon­tana Bres­ciano, Con­sorzio Alber­ga­tori e oper­a­tori tur­is­ti­ci di Desen­zano del Gar­da, Cre­mona, Desen­zano del Gar­da, il Vit­to­ri­ale degli Ital­iani, il del Divi­no Infante, Fon­dazione Valle delle Cartiere, Gar­da, Garda­land, Gar­done Riv­iera, Maner­ba del Gar­da, di Salò, Museo delle Mille Miglia, Museo Dioce­sano di Bres­cia, Peschiera del Gar­da, Provin­cia di Bres­cia, Salò, Sirmione e Toscolano Maderno.

Per il 2021 tra gli obbi­et­tivi ci si pro­pone di allargare la com­pagine asso­cia­ti­va con sogget­ti di alto pro­fi­lo e rap­p­re­sen­ta­tivi del ter­ri­to­rio e del­la cul­tura. Inoltre Gar­daMu­sei, vis­to l’an­no appe­na pas­sato, si dedicherà ad inten­si­fi­care la pro­mozione e la creazione di even­ti per cui, tra l’al­tro, si è parte­ci­pa­to ad un Ban­do pro­mosso da Fon­dazione Carip­lo e Regione Lom­bar­dia. L’an­no con­clu­so si chi­ud­erà con un bilan­cio comunque pos­i­ti­vo sia dal pun­to di vista eco­nom­i­co che dal pun­to di vista oper­a­ti­vo. Una ges­tione par­si­mo­niosa ha per­me­s­so di dimez­zare le quote pagate dai soci, ma con un inten­so lavoro che ha con­sen­ti­to di inten­si­fi­care e raf­forzare la pre­sen­za sui social, con attiv­ità orig­i­nali. Si è pen­sato di avvic­inare la cul­tura ai tur­isti tramite l’interazione con gli stes­si attra­ver­so i canali Insta­gram, Face­book, Twit­ter e Youtube.

Da mar­zo 2020 ha pre­so il via la Gar­daMu­sei Chal­lenge, una sfi­da con caden­za set­ti­manale, il mart­edì, che prevede la pub­bli­cazione di quat­tro quiz a scelta mul­ti­pla. Il quiz, sul pro­fi­lo Insta­gram, con­sente l’in­ter­azione con il tur­ista dig­i­tale, tramite un’ap­posi­ta fun­zione. E’ sta­ta poi sfrut­ta­ta la nuo­va fun­zione di Insta­gram guide per real­iz­zare (pri­mi tra tutte le realtà sim­ili alla nos­tra) delle guide del ter­ri­to­rio in ital­iano e in inglese. Sono state pub­bli­cate per il momen­to due guide: una sui sen­tieri garde­sani in alta quo­ta e una ded­i­ca­ta alla descrizione di tut­ti i soci. Seguiran­no guide speci­fiche sul­la musi­ca, sui lun­go­laghi, sulle tradizioni e sug­li even­ti del Garda.

A par­tire da agos­to 2020 è sta­ta incre­men­ta­ta l’attività attra­ver­so gio­vani stag­isti che han­no scel­to Gar­daMu­sei per il loro tirocinio cur­ri­co­lare. Gli stag­isti svol­go­no dalle 200 alle 250 ore svol­gen­do attiv­ità con­cor­date e com­pat­i­bili con il loro per­cor­so di stu­di. Attual­mente ci sono con­ven­zioni attive con: LABA — Lib­era Accad­e­mia delle Belle Arti di Bres­cia, HDemia San­ta Giu­lia di Bres­cia, Cat­toli­ca, Uni­ver­sità degli stu­di di Verona, Uni­ver­sità degli Stu­di di Bic­oc­ca, degli Stu­di di Tren­to. Sono sta­ti atti­vati diver­si tiroci­ni uni­ver­si­tari, ma le richi­este sono il triplo.

Con la col­lab­o­razione degli stag­isti è sta­to avvi­a­to il prog­et­to per i Pod­cast Gar­daMu­sei. Anche in questo caso Gar­daMu­sei è pio­niera nel set­tore: esistono infat­ti pod­cast di ambito cul­tur­ale, ma sono per­lop­iù pub­bli­cati da sin­goli musei (e qua­si sem­pre stranieri) oppure da enti pri­vati. Le reg­is­trazioni ver­ran­no rac­colte in due serie: una ded­i­ca­ta agli adul­ti, con una serie di pun­tate del­la dura­ta di cir­ca dieci minu­ti, e una ded­i­ca­ta ai più pic­coli, con reg­is­trazioni di cir­ca due o tre minu­ti. La pub­bli­cazione dei pod­cast sfrut­terà tutte le piattaforme pos­si­bili, com­p­rese Spo­ti­fy e iTunes. Il pod­cast ven­gono scrit­ti e reg­is­trati dai sin­goli stu­den­ti con la super­vi­sione del per­son­ale dell’associazione.

Commenti

commenti