Bilancio della società di mutuo soccorso legata alla Bcc del Garda. Presidente Valentina Mascarini. Sono più di 4mila i soci, buone le adesioni al fondo sanitario

«Gardavita», aumenta la fiducia

Di Luca Delpozzo
Flavio Marcolini

Gar­daVi­ta, la soci­età di mutuo soc­cor­so del­la Ban­ca di cred­i­to coop­er­a­ti­vo di col­li moreni­ci del Gar­da, ha trac­cia­to un bilan­cio del­la pro­pria attiv­ità con un inter­ven­to del­la pres­i­dente Valenti­na Mas­cari­ni che ha sot­to­lin­eato come «il 2005 sia sta­to sen­za dub­bio pos­i­ti­vo e i dati lo con­fer­mano: la com­pagine sociale ha ampia­mente super­a­to gli obi­et­tivi pre­fis­sati, atte­s­tandosi a quo­ta 4255 soci (di cui 848 nuovi; + 27% rispet­to ai nuovi entrati nel 2004), con una cresci­ta del 19% rispet­to al 2004. Le 18 inizia­tive pro­poste — ha sot­to­lin­eato la pres­i­dente — han­no vis­to la parte­ci­pazione di oltre 2400 per­sone (+27% rispet­to al 2004). «Gar­daVi­ta — ha spie­ga­to Mas­cari­ni — è sinon­i­mo di salute e a questo riguar­do vale la pena ricor­dare la tradizionale cam­pagna di pre­ven­zione onco­log­i­ca, con ben 591 ade­sioni. Si trat­ta di un appun­ta­men­to giun­to alla sua quin­ta edi­zione che per­me­tte ai soci di usufruire, gra­zie al con­trib­u­to elar­gi­to da Gar­da Vita, a tar­iffe par­ti­co­lar­mente van­tag­giose di un pac­chet­to esa­mi di pre­ven­zione onco­log­i­ca di pri­mo liv­el­lo. Da seg­nalare poi, nell’ambito delle inizia­tive sociali la cam­pagna Nuovi nati (viene riconosci­u­to un buono di euro 50 da spendere nei negozi san­i­tari con­ven­zionati) e l’iniziativa Sport riv­ol­ta agli alun­ni delle scuole medie infe­ri­ori iscrit­ti ad un’associazione sporti­va. Gra­zie all’iniziativa scuo­la 440 alun­ni delle ele­men­tari han­no potu­to usufruire di un buono di euro 25 da spendere per l’acquisto di mate­ri­ale sco­las­ti­co». Gar­da Vita, a par­tire da set­tem­bre, ha intrapre­so una nuo­va sfi­da, ver­so la creazione di un fon­do san­i­tario per il rim­bor­so delle spese mediche. «A dis­tan­za di qualche mese è sta­to già pos­si­bile riscon­trare un apprez­z­abile suc­ces­so, soprat­tut­to tra le famiglie — spie­ga Mas­cari­ni — in un momen­to in cui la san­ità del­e­ga sem­pre più alla sfera impren­di­to­ri­ale pri­va­ta, diven­ta fon­da­men­tale tute­lar­si con­tro even­ti inaspet­tati che pos­sono gravare sul bilan­cio famigliare. Il fon­do san­i­tario prevede il rim­bor­so delle spese mediche sostenute in una strut­tura san­i­taria pri­va­ta (o pub­bli­ca in regime pri­va­tis­ti­ca) e l’erogazione di una diaria gior­naliera da ricovero (o il rim­bor­so inte­grale dei tick­et, se ricoverati in una strut­tura san­i­taria pub­bli­ca)». Chi fos­se inter­es­sato ad acquisire ulte­ri­ori infor­mazioni sulle pro­poste del­la soci­età di mutuo soc­cor­so può tele­fonare alla seg­rete­ria orga­niz­za­ti­va ai numeri 030.9654318 o 030.9654267 oppure con­sultare il sito Inter­net www.gardavita.it.