L’Anas ha deliberato diverse modifiche a tutela della sicurezza dei centri abitati

Gardesana, abbassati i limiti di velocità

19/02/2005 in Attualità
Di Luca Delpozzo

Nuovi lim­i­ti di veloc­ità lun­go il trat­to altog­a­rde­sano del­la stra­da statale 45 bis, da Roè Vol­ciano a Limone sul Gar­da. Il provved­i­men­to, defini­to da un’ordinanza emes­sa dal Com­par­ti­men­to regionale dell’Anas, si rende nec­es­sario per col­mare alcu­ni “buchi” nor­ma­tivi che inter­es­sa­vano cer­ti trat­ti del­la fre­quen­ta­ta arte­ria stradale che col­le­ga i cen­tri dell’Alto Gar­da bres­ciano. Ecco le nuove pre­scrizioni. Il lim­ite di veloc­ità è fis­sato a 50 chilometri all’ora dal km 66+100 al km 72+016 (Comu­ni di Roè Vol­ciano e Salò) e dal km 86+700 al km 88+400 (Comu­ni di Gargnano e Tig­nale). Si potrà invece viag­gia­re a 70 km l’ora dal km 72+016 al km 86+700 (Comu­ni di Salò, Gar­done Riv­iera, Toscolano Mader­no e Gargnano), ad eccezione dei trat­ti di attra­ver­sa­men­to dei cen­tri abi­tati, e dal km 88+620 al km 106+848 (Comu­ni di Gargnano, Tig­nale, Tremo­sine e Limone sul Gar­da). Il lim­ite di veloc­ità mas­si­ma con­sen­ti­ta è invece fis­sato a soli 30 km orari dal km 88+400 al km 88+620 (Comu­ni di Gargnano e Tig­nale). All’interno dei cen­tri abi­tati per­man­gono ovvi­a­mente i lim­i­ti di veloc­ità attuali, fis­sati a 50 km all’ora. Nat­u­ral­mente gli auto­mo­bilisti saran­no oppor­tu­na­mente avvisati cir­ca le nuove dis­po­sizioni tramite la col­lo­cazione di apposi­ta seg­nalet­i­ca da parte dell’Anas. Le nuove dis­po­sizioni mira­no ad accrescere la sicurez­za lun­go la Garde­sana. In propos­i­to ricor­diamo che sono state annun­ci­ate dall’Ente strade altre opere di immi­nente real­iz­zazione: la real­iz­zazione di un nuo­vo tun­nel nat­u­rale in local­ità Pun­ta For­bis­cile (i lavori, per una spe­sa di ben 25,106 mil­ioni di euro, pren­der­an­no il via entro la fine del 2005 e si pro­trar­ran­no per un anno e mez­zo); la posa nel ter­ri­to­rio di Limone sul Gar­da di nuove reti para­mas­si che dovran­no pro­teggere sia la car­reg­gia­ta che alcu­ni immo­bili, tra cui la limon­a­ia del Cas­tel, recen­te­mente restau­ra­ta (sta per essere effet­tua­ta la gara d’appalto, per un impor­to pari a 4,6 mil­ioni di euro). Sono pre­viste inoltre la real­iz­zazione dell’impianto di illu­mi­nazione nel­la gal­le­ria di Tremo­sine, che anco­ra ne è sprovvista (l’intervento, per una spe­sa di 855mila euro, andrà in appal­to entro il 2005); l’abbattimento delle roc­ce sporgen­ti che costringono i pull­man e i grossi camion a spostar­si peri­colosa­mente ver­so il cen­tro del­la sede stradale.