La febbre per «Quantum of Solace» sale sui siti Internet. E in paese c’è anche chi si prepara a un carico di lavoro extra in vista delle riprese del film

Gardesana in tilt, arriva «007»

03/04/2008 in Attualità
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
Gerardo Musuraca

Cresce sull’alto Gar­da la feb­bre per l’ultimo film di James Bond, «Quan­tum of Solace». Fer­vono a Mal­ce­sine i prepar­a­tivi per ospitare la ven­tidues­i­ma saga del­l’a­gente seg­re­to più noto e apprez­za­to del mon­do, inter­pre­ta­to dal­l’at­tore Daniel Craig.Su siti inter­net ital­iani ma anche tedeschi e ingle­si ormai impaz­zano i gos­sip sul­l’ul­ti­mo lun­gome­trag­gio anglo-amer­i­cano, il cui debut­to sul grande scher­mo è già fis­sato per il 14 novem­bre 2008. Sul che, dopo quel­lo di Como sul quale si era con­clusa la prece­dente avven­tu­ra del­lo 007, anche bar, ris­toran­ti, alberghi e pizzerie si stan­no preparan­do per sop­portare, nel­la set­ti­mana cen­trale del mese di aprile, un «cari­co» di curiosi che si annun­cia davvero rilevante.Del cast, oltre a Daniel Craig, faran­no parte anche la bel­lis­si­ma Olga Kurylenko, che inter­preterà la riso­lu­ta Camille, e tra gli altri, Gian­car­lo Gian­ni­ni, cui è affi­da­ta la parte di Renè Math­is. Spara­to­rie, insegui­men­ti, spet­ta­co­lari inci­den­ti auto­mo­bilis­ti­ci, caram­bole di auto­mo­bili in scene ad alta ten­sione saran­no al cen­tro del­la sce­na nel trat­to di stra­da che, nel Veronese, por­ta da Mal­ce­sine a Tor­bole, tra il chilometro 88 e il 93, e sul­la spon­da bres­ciana, nei ter­ri­tori comu­nali tra Riva, Limone, Tremo­sine e Gargnano, tra i kilo­metri 86 e 91 e dal 95 al 101.Purtroppo però per i fans di James Bond, sul Gar­da, non potran­no incon­trare il loro 007, e nep­pure la stu­pen­da Camille. Infat­ti, a quan­to sino­ra è trapela­to, le scene da girare sul mag­giore lago ital­iano saran­no inter­pre­tate sem­plice­mente da «stunt­man» e con­trofig­ure men­tre gli attori prin­ci­pali non dovreb­bero essere pre­sen­ti, se non forse alla con­feren­za stam­pa, in pro­gram­ma il 20 aprile nel Bresciano.Da marte­di 15 a saba­to 19 aprile però i trat­ti coin­volti del­la stra­da garde­sana ori­en­tale e occi­den­tale, che sono poi quel­li a ridos­so delle gal­lerie tra Navene e Tor­bole, per la parte veronese, subi­ran­no notevoli vari­azioni e chiusure al traffico.«Dal mese di novem­bre», illus­tra l’asses­sore allo sport di Mal­ce­sine, Roc­co Tes­ta, del­e­ga­to dal sin­da­co Valente Chin­car­i­ni a gestire i rap­por­ti e la sicurez­za stradale per il film, «sti­amo aven­do con­tinui con­fron­ti e incon­tri con il “loca­tion man­ag­er” del film, che è il veronese Nico­la Fedrigo­ni, e la pro­duzione ital­iana Mestiere Cinema».«L’aspetto del­la sicurez­za è il prob­le­ma che sta più a cuore all’am­min­is­trazione comu­nale, che ha coin­volto anche il coman­dante del­la polizia munic­i­pale, Lui­gi Bre­sao­la, oltre che alla Prefet­tura di Verona e alla Ques­tu­ra. Nel nos­tro trat­to di stra­da si potrà assis­tere ad insegui­men­ti tra auto­mo­bili e ad un mega inci­dente, che dovrebbe coin­vol­gere una trenti­na di auto­mo­bili e un camion. Da questo si capisce quali deb­bano essere le mis­ure di sicurez­za per evitare che, dal­la finzione, si pas­si a dram­mi veri».La Garde­sana ori­en­tale resterà chiusa al traf­fi­co mart­edì 15 aprile dalle 21 alle 23 men­tre, nei giorni dal 16 al 18, dalle 8 alle 18. La sera ci sarà la pos­si­bil­ità di tran­sitare su un’unica cor­sia con flus­so di traf­fi­co alter­na­to, men­tre saba­to 19 aprile la chiusura totale sarà dalle 8 alle 14. Per dare sup­por­to al traf­fi­co veico­lare e dei pen­dolari la pro­duzione del film si è già accor­da­ta con la Nav­i­gar­da, che met­terà a dis­po­sizione di pedoni, pen­dolari e auto due imbar­cazioni, che effettuer­an­no servizio ogni 40 minu­ti tra Riva e Malcesine.«Ognuna», han­no pros­e­gui­to da Mal­ce­sine, «potrà imbar­care fino a 30 auto­mo­bili». E a propos­i­to di auto, a Riva del Gar­da stazio­nano, in un capan­none pro­tet­to, le sei mitiche Aston Mar­tin scure che ver­ran­no imp­ie­gate durante il film.«Ci ren­di­amo con­to», ha chiu­so Tes­ta, «che questo film creerà dis­a­gi alla cir­co­lazione e chiedi­amo a tut­ti un po’ di pazien­za. Del resto questo film è una vet­ri­na mon­di­ale e un’oc­ca­sione uni­ca per Mal­ce­sine, i cui scor­ci arriver­an­no nelle sale cin­e­matogra­fiche di tut­to il mondo».

Parole chiave:

Commenti

commenti