La Provincia di Trento ha, infatti, reso noto che da ieri, dalle 8 alle 20, sulla Gardesana occidentale nel tratto compreso tra Riva e Limone, si potrà procedere soltanto a singhiozzo.

Gardesana occidentale a senso unico alternato

Di Luca Delpozzo

Nuovi dis­a­gi per gli uten­ti del­la 45bis, tra il Bres­ciano ed il Trenti­no. La Provin­cia di Tren­to ha, infat­ti, reso noto che da ieri, dalle 8 alle 20, sul­la nel trat­to com­pre­so tra Riva e Limone, si potrà pro­cedere soltan­to a singhioz­zo. Il traf­fi­co sarà infat­ti rego­la­to con un sen­so uni­co alter­na­to rego­la­men­ta­to da semaforo. La lim­i­tazione del­la cir­co­lazione, annun­ci­a­ta già pri­ma delle vacanze pasquali e dovu­ta ad alcu­ni lavori urgen­ti per real­iz­zare un ulte­ri­ore lot­to dell’intervento di mes­sa in sicurez­za del­la stra­da, si pro­trar­rà, al mas­si­mo, fino al 19 mag­gio. Dopo il pienone reg­is­tra­to nelle ultime due set­ti­mane di vacanze e pon­ti, ed in atte­sa dell’arrivo dei tur­isti estivi, si trat­ta di un dis­a­gio tut­to som­ma­to sop­porta­bile per la cap­i­tale tur­is­ti­ca dell’alto Gar­da bres­ciano. Quel che pre­oc­cu­pa sono piut­tosto le riper­cus­sioni sull’immagine di Limone, dove il tur­is­mo è attiv­ità qua­si esclu­si­va: mille abi­tan­ti, più 50 alberghi per oltre 4.000 posti let­to, due res­i­dence con 80 appar­ta­men­ti e tre campeg­gi con 300 piaz­zole (oltre la metà dei posti let­to a dis­po­sizione dei tur­isti nei nove Comu­ni del bres­ciano si tro­va a Limone). A Limone si seg­nala un’altra novità sul fronte delle comu­ni­cazioni, ques­ta vol­ta «via acqua». È pron­to il nuo­vo attrac­co per il traghet­to, real­iz­za­to dal Comune con il sosteg­no del­la Regione, che ha mes­so a dis­po­sizione il mil­iar­do nec­es­sario. La cer­i­mo­nia inau­gu­rale pre­vista per ieri, è sta­ta rin­vi­a­ta ad altra data. Si trat­ta di un’opera volu­ta dal­la Pub­bli­ca ammin­is­trazione per poten­ziare al mas­si­mo il trasporto lacuale e, soprat­tut­to, per lim­itare i dis­a­gi causati dalle trop­po fre­quen­ti inter­ruzioni del­la Garde­sana. Il nuo­vo attrac­co per il traghet­to di Limone si affi­an­ca a quel­lo real­iz­za­to di recente anche a Mal­ce­sine, sul­la spon­da veronese. La ha tra l’altro man­i­fes­ta­to l’intenzione di vol­er isti­tuire una lin­ea Limone-Mal­ce­sine uti­liz­zan­do il nuo­vis­si­mo traghet­to Min­cio, che andrebbe ad aggiunger­si ai due attual­mente in servizio nel medio lago tra Mader­no e Tor­ri del Benaco.