Procedono a pieno ritmo i lavori di ripristino della Gardesana occidentale che nei mesi scorsi è stata travolta da tre frane

Gardesana occidentale transitabile da marzo

22/02/2001 in Avvenimenti
Di Luca Delpozzo
l.b.

Pro­ce­dono a pieno rit­mo i lavori di ripristi­no del­la che nei mesi scor­si è sta­ta tra­vol­ta da tre frane: quel­la che ha inter­rot­to il col­lega­men­to tra Limone e Riva, l’al­tra in local­ità Nazel a sud di Limone e la terza in local­ità For­bisi­cle tra Cam­pi­one e Gargnano. Ai pri­mi di mar­zo sarà ria­per­to a traf­fi­co alter­na­to il trat­to di litoranea a sud di Limone e negli stes­si giorni anche quel­lo che attra­ver­sa local­ità For­bisi­cle; quest’ul­ti­mo però sen­za lim­i­tazioni. I lavori per la costruzione del­la nuo­va gal­le­ria che col­legherà Limone a Riva invece inizier­an­no entro il 25 feb­braio come sta­bil­i­to dal­la Provin­cia autono­ma di Tren­to che finanzia l’opera. Intan­to pro­ce­dono le oper­azioni di bonifi­ca; qualche giorno fa sono sta­ti fat­ti bril­lare altri 25 chili di dina­mite (dopo i 150 uti­liz­za­ti la set­ti­mana scor­sa) per rip­ulire dai mas­si e dai detri­ti peri­colan­ti la parete sovras­tante l’area che ospiterà i lavori di traforo. Nel frat­tem­po sarà poten­zi­a­to il col­lega­men­to via lago tra Riva e Limone con l’u­ti­liz­zo dei due più capi­en­ti traghet­ti del­la : l’Adamel­lo e il Min­cio che con­sen­ti­ran­no di trasportare 56 auto­mo­bili all’o­ra e anche pull­man e camion all’oc­cor­ren­za per un totale di 40 corse al giorno. Infine per abbas­sare i costi del trasporto via lago a cui devono far fronte i limone­si, la provin­cia di Bres­cia ha stanzi­a­to un con­trib­u­to di 60 milioni.