Fino a domenica 22 settembre un intenso calendario di appuntamenti su Gabriele D’Annunzio

Gardone dedica dieci giorni al Vate Gemellaggio con Pescara, città nat

13/09/2002 in Avvenimenti
Di Luca Delpozzo
Gardone Riviera

Da oggi a domeni­ca 22 set­tem­bre si svol­gerà «Gar­done dan­nun­ziana», così defini­ta in omag­gio al pat­ri­mo­nio artis­ti­co, architet­ton­i­co, stori­co e cul­tur­ale las­ci­a­to in ered­ità dal Vate. La man­i­fes­tazione è orga­niz­za­ta dal Comune, in col­lab­o­razione col Vit­to­ri­ale e con Gar­donEu­ropa, l’as­so­ci­azione dei com­mer­cianti. Attra­ver­so un ric­co pro­gram­ma di even­ti, ci si pro­pone di ricreare le situ­azioni e le mem­o­rie che accom­pa­g­narono la pre­sen­za di Gabriele D’An­nun­zio. In tale con­testo ver­rà cel­e­bra­to il con Pescara, la cit­tà del poeta-solda­to, che si chia­ma­va Pao­lo Francesco Rapag­netta (poi cam­biò cog­nome, assumen­do quel­lo di uno zio mater­no, pro­pri­etario di bar­coni da pesca, che lo ave­va adot­ta­to). Cer­i­mo­nia uffi­ciale: il giorno 21, in munici­pio. Nel­la cir­costan­za lo scul­tore Giulio Tam­bur­ri­ni pre­sen­terà uno stu­dio plas­ti­co di un mon­u­men­to a D’An­nun­zio, e le poste tim­br­eran­no un annul­lo spe­ciale filatelico. Una del­egazione, gui­da­ta dal sin­da­co abruzzese Car­lo Pace e dal­l’asses­sore alla Cul­tura Licio Di Biase, sarà ospi­ta­ta sul lago. Resti­tuirà la visi­ta del­lo scor­so mar­zo, quan­do Alessan­dro Baz­zani, sin­da­co di Gar­done Riv­iera, l’asses­sore Gio­van­na Cic­carel­li e la pres­i­dentes­sa del Vit­to­ri­ale, Anna­maria Andreoli, si recarono a Pescara per il pri­mo atto del gemel­lag­gio. Per tut­ti i dieci giorni si ter­rà «Il gia­rdi­no d’au­tun­no». Nelle prin­ci­pali piazzette e sul lun­go­la­go ver­ran­no pro­posti alles­ti­men­ti botani­ci con piante di notev­ole pre­gio stori­co, fra cui un oli­vo mil­lenario. Ci saran­no il vil­lag­gio dei pesca­tori, il par­co alpino, il gia­rdi­no dei limoni e quel­lo del­l’u­va. Col­lab­o­ra­no «Orlan­di» di Tor­bole Casaglia, «Rose rifioren­tis­sime» di Ciliv­erghe, «Zan­noni Ver­tua» e «Gardaflor» di Padenghe, «Dester gar­den cen­ter» di Maner­ba. Oggi, domani e domeni­ca gli stu­den­ti del­l’Is­ti­tu­to pro­fes­sion­ale alberghiero Cate­ri­na de’ Medici, in col­lab­o­razione col Con­sorzio Gar­da Clas­si­co e con Olivo­lio, servi­ran­no i «Sapori del­la Riv­iera» su tavoli addob­bati da alcu­ni dei più pres­ti­giosi hotel del paese. I ragazzi frig­ger­an­no salvia e pesci­oli­ni di lago, pre­par­eran­no dol­ci d’a­gru­mi, sor­bet­ti di cedro e limone, man­dari­no e aran­cia, offriran­no in degus­tazione for­mag­gi del , vini ed extravergine di oli­va. Il buono-con­sumazione, di 15 euro, è in ven­di­ta nei locali pub­bli­ci e dai com­mer­cianti del cen­tro stori­co. Domani ci sarà pure la Fes­ta delle bisse, con l’e­s­po­sizione (a par­tire dalle ore 15) delle barche che han­no parte­ci­pa­to al Palio, la sfi­la­ta in acqua degli equipag­gi (ore 17) e la cena di gala al Savoy. Lunedì 16 par­tirà il Raid orga­niz­za­to dal Club Fran­co Maz­zot­ti, con itin­er­ario Gar­done Riv­iera, Fiume, Zara, Pescara e ritorno. Le vet­ture (una quar­an­ti­na) saran­no impeg­nate per un’in­tera set­ti­mana, su un per­cor­so di 1.500 chilometri. L’an­no scor­so, invece, pun­tarono su Vien­na. Le tappe di adesso. La pri­ma a Trissi­no, per un cock­tail par­ty nel­la vil­la set­te­cen­tesca Mar­zot­to di Trissi­no (la ser­a­ta ver­rà ani­ma­ta dal chi­tar­rista Mar­co De San­ti e dal­l’avvo­ca­to Flaminio Valse­riati, che leg­gerà let­tere d’amore dan­nun­ziane). Mart­edì Bas­sano, per la visi­ta al Bon­fan­ti, quin­di l’aero­por­to La Com­i­na, nelle vic­i­nanze di Por­de­none, dove c’era la base dei tri­mo­tori da bom­bar­da­men­to Caproni, infine la sos­ta a Vil­la Otto­boni. Mer­coledì parten­za per Fiume, dove si svol­gerà una pro­va di abil­ità spe­ciale, e via, ver­so Zara. Alle ore 20 l’im­bar­co sul traghet­to per Ancona. Il giovedì si cor­rerà sul litorale di Pine­to, con arri­vo a Pescara. Pre­vis­to anche un aper­i­ti­vo al bar del Par­roz­zo, fre­quen­ta­to dal Vate. Ven­erdì parten­za per Peru­gia, pro­va d’a­bil­ità sul cir­cuito di Magione, e piede sul­l’ac­cel­er­a­tore sino a For­lì. Saba­to l’ap­pro­do a Gar­done Riv­iera, con cena di gala. Il pre­mio al vinci­tore è sta­to real­iz­za­to dal­lo scul­tore Alessan­dro Rasponi. Dal 18 al 22 set­tem­bre, nelle vetrine dei negozi, saran­no esposte le car­to­line trat­te dal­l’archiv­io di Bot­tura. Nel­lo stes­so peri­o­do, al Savoy, si ter­rà la mostra di alcu­ni preziosi mano­scrit­ti del Vit­to­ri­ale, di rare penne stilo­gra­fiche del­la collezione Laz­za­roni di Bres­cia. Ven­erdì 20, nel­l’au­di­to­ri­um, recital poet­i­co di Bruno Noris (voce), Mar­co De San­ti (chi­tar­ra) e Mario Marzi (sas­so­fono).