La ventiduesima giornata di serie A presenta oggi molte gare interessanti che potrebbero cambiare la classifica della serie A.

Parliamo di sport: Genoa-Fiorentina gara spettacolo, derby di Milano da quadruplo caffè

30/01/2016 in Calcio, Sport
Parole chiave:
Di Redazione

Si com­in­cia alle 12.30 con il match tra il Chie­vo e la Juven­tus, a Verona. I cliven­si han­no per­so il loro bomber, Paloschi, cedu­to allo Swansea e sono alla ricer­ca di una nuo­va iden­tità. I bian­coneri, tra Cop­pa Italia e cam­pi­ona­to han­no infi­la­to 14 vit­to­rie con­sec­u­ti­va, l’ul­ti­ma delle quali con­tro l’In­ter. Ai bian­coneri, però, mancherà Mandzu­kic, usci­to infor­tu­na­to pro­prio durante la sfi­da coi ner­az­zur­ri. Al suo pos­to giocherà Mora­ta, riv­i­tal­iz­za­to dal­la doppi­et­ta di mer­coledì sera.

Il 2 a 1.50 (sec­on­do quote snai) è una quo­ta popo­lare. Più red­di­tizio l’over a 2.15, anche in con­sid­er­azione del fat­to che il Chie­vo, ulti­ma­mente, dietro sof­fre.

Cinque sono le gare che si dis­putano alle 15.
La Sam­p­do­ria, che ha appe­na cedu­to Eder, fa visi­ta al Bologna, ringal­luzzi­to dal­la vit­to­ria di una set­ti­mana fa con­tro il Sas­suo­lo. La squadra di Mon­tel­la, invece, è piena di prob­le­mi ed in fase di ristrut­turazione. La vit­to­ria degli uomi­ni di Don­adoni, a 2.10 è intri­g­ante, ma anche il no goal (1.80) si può gio­care, come dimostra­no anche le quote delle scommesse di Bet365. Tolto Eder, l’at­tac­co blucer­chi­a­to è poca cosa.

Genoa-Fiorenti­na si pre­an­nun­cia come una gara scop­pi­et­tante. Due squadre che gio­cano a cal­cio, gli ex Cer­ci (Genoa) da una parte, Tino Cos­ta e Roncaglia (Fiorenti­na) dal­l’al­tra, due bomber come Pav­ol­ert­ti e Kalin­ic e due “geni” del liv­el­lo di Per­ot­ti e Ili­cic. Il “gol” (1.73) intri­ga, ma anche l’over 1.87 si las­cia gio­care. Dif­fi­cile, invece, fare pronos­ti­ci riguar­do al seg­no.

Napoli-Empoli è un gara trap­po­la per gli azzur­ri. Vero, Higuaìn va come un treno e Insigne e Ham­sik vivono una sta­gione strepi­tosa, ma l’Em­poli conosce il suo ex allena­tore benis­si­mo ed è una squadra che gio­ca un cal­cio eccezionale. L’an­no scor­so, al San Pao­lo, finì 2–2 e i partenopei rischiarono il ko. Ora Sar­ri è sul­la panchi­na del Napoli, mala sfi­da rimane dif­fi­cile. Insigne e Saponara sono gli aghi del­la bilan­cia.
Dici­amo che il “gol” (2.05) e l’over (1.57) ci stan­no. Occhio al seg­no X (5.50). Questo può essere il risul­ta­to a sor­pre­sa del­la gior­na­ta.

Tori­no-Verona: il Tori­no è ad una delle ultime chia­mate per risalire in clas­si­fi­ca, il Verona sta sman­tel­lan­do. Via anche Hal­freds­son (pas­sato all’Udi­nese) del­la squadra è rimas­to ben poco. La vit­to­ria dei piemon­te­si è qua­si rasoter­ra (1.47). Meglio gio­care over (1.80), anche in con­sid­er­azione del fat­to che la dife­sa grana­ta non è irrepren­si­bile e non avrà Glik. In base a questo ragion­a­men­to anche il “gol” (1.90) può essere un’op­por­tu­nità.

Udi­nese-Lazio è una gara strana. I bian­co­ce­lesti fuori casa sten­tano (3 vit­to­rie, 1 pari e 6 ko), ma There­au e com­pag­ni, tra le mura amiche non van­no meglio (3 vit­to­rie, 2 pari e 5 scon­fitte). Ecco per­ché un pareg­gio (a 2.35) non è male.
Si può gio­care anche il “gol” (1.80) o l’over (2.15) vis­to che le due squadre han­no pre­so, com­p­lessi­va­mente 65 gol (35 l’Udi­nese, 30 la Lazio).

Alle 20.30 è invece di sce­na il der­by del­la Madon­ni­na tra due squadre che, han­no bisog­no di un mira­co­lo per trovare un gio­co. Miha­jlovic e Manci­ni si gio­cano la pal­ma di “tec­ni­co peg­giore del­la serie A” in una sfi­da tra due squadre che tira­no pochissi­mo in por­ta. Prob­a­bile che la sfi­da finis­ca 1–0 o 0–1 per questo, il “no gol” (a 1.95) è con­siglia­to.
Anche un pari, però, potrebbe star­ci e 3.20 è una buona quo­ta. Del resto, se non la sbloc­ca un episo­dio, ques­ta rischia di essere la gara più noiosa del­la gior­na­ta.

In serie B, alle 17.30, ci sarà Entel­la-Novara. Sfi­da tra due squadre che sem­bra­no aver per­so, nel girone di ritorno, la pro­pria iden­tità. Un pareg­gio (a 3) ci può stare. Dif­fi­cile pronos­ti­care se sarà una gara con tan­ti o pochi gol, anche in relazione all’an­da­men­to delle ultime gior­nate in cui le due squadre han­no fat­to molto poco (1 vit­to­ria nelle ultime tre l’En­tel­la, nes­suna nel­lo stes­so peri­o­do, il Novara).

Parole chiave: