Seduta ordinaria del Consiglio comunale di Pozzolengo

Gestione metano Niente riscatto trovato l’accordo

01/03/2005 in Attualità
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
s.ste.

Sedu­ta ordi­nar­ia del Con­siglio comu­nale di Poz­zolen­go. Tra i pun­ti in dis­cus­sione la pro­ro­ga del peri­o­do tran­si­to­rio riguardante il servizio di dis­tribuzione del gas metano, in dis­tribuzione a Poz­zolen­go dal­la metà degli anni ’80 attra­ver­so la soci­età Arcal­gas. Il Comune ha una Con­ven­zione con la dit­ta stes­sa dal­la dura­ta trenten­nale. Ora, esiste la pos­si­bil­ità di riscat­to del servizio, ma sec­on­do la giun­ta sarebbe trop­po oneroso per il Comune. Ecco allo­ra l’accordo con la dit­ta di pro­trarre il peri­o­do tran­si­to­rio fino al 2012 e in cam­bio la soci­età verserà al Comune 25mila euro fino al 2007 e 0,6 cen­tes­i­mi al metro cubo se supera il min­i­mo pre­vis­to dal con­trat­to. Dal 2008, al 2012 il min­i­mo garan­ti­to sarà di 26 mila euro; invari­a­to lo 0,6 cen­tes­i­mi per l’eccedente. Il voto è sta­to unanime. Si è par­la­to poi degli ind­i­rizzi per la stesura del nuo­vo Prg. Il sin­da­co ha spie­ga­to che saran­no rispet­tati tut­ti gli ind­i­rizzi per la tutela del ter­ri­to­rio, il rispet­to del cen­tro stori­co, la , l’agricoltura e sarà val­oriz­za­to il Piano pae­sis­ti­co. Sarà invi­a­to un ques­tionario a tut­ti i cit­ta­di­ni dove potran­no esprimere i loro pareri, avran­no a dis­po­sizione 30–40 giorni, il ques­tionario ver­rà deposi­ta­to in munici­pio e sarà garan­ti­to l’ anon­i­ma­to. Astenu­ta la mino­ran­za. Per il pun­to riguardante la con­ven­zione con la Coop­er­a­ti­va sociale La Cac­cia (fa parte dei Lau­tari) la mino­ran­za non è d’accordo sul­la cifra di 3.600 euro che il Comune elargirà loro in cam­bio del­la manuten­zione delle aree ver­di. Voto con­trario del­la mino­ran­za anche per l’ultimo pun­to riguardante l’approvazione del­la con­ven­zione con la Quai­ni per il trat­ta­men­to dei rifiu­ti non peri­colosi. Sec­on­do la mino­ran­za si trat­ta di una dis­car­i­ca, ma il sin­da­co rib­adisce che non ci sono rifiu­ti, ma solo la maci­nazione di mate­ri­ale edile.

Parole chiave: