Agosto 2015

Gienne_Agosto_2015Mi sem­bra qua­si di trovar­mi in una situ­azione polit­i­ca in cui tut­ti i giorni c’è una novità o, meglio, un cam­bio di pro­gram­ma. Fino a ieri qui sul ci si lamen­ta­va per motivi seri o banali, oggi, momen­to in cui scri­vo queste righe, è arriva­to il prob­le­ma dei sem­pre più calan­ti liv­el­li delle acque garde­sane, mis­urati sopra lo zero idro­met­ri­co di Peschiera del Gar­da, che cor­risponde a cir­ca 64 metri sul liv­el­lo del mare.

A fine luglio il liv­el­lo è di 79 cm sopra lo zero; lo scor­so anno era di 129 cm.

Calano i liv­el­li e aumen­tano le richi­este. Mi spiego meglio: quan­do il Gar­da toc­ca i lim­i­ti di rischi eson­dazione, nes­suno vuole rice­vere le “nos­tre” acque. Ora tut­ti le vogliono, addirit­tura quest’estate c’è da ali­menta­re il fiume Po. Poi occorre ali­menta­re i laghet­ti di Man­to­va e dare acqua al Min­cio. E alla cit­tà di Bres­cia non vuoi dare acqua? Poi se Bres­cia ver­rà dis­se­ta­ta, toc­cherà mag­a­ri a Verona e avan­ti così. Nel frat­tem­po però si susseguono le ordi­nanze emesse dalle sin­gole ammin­is­trazioni lacus­tri per una lim­i­tazione dell’uso dell’acqua pota­bile ero­ga­ta dal pub­bli­co servizio. Allo­ra, scusate, dob­bi­amo, noi garde­sani, cedere acqua a tut­ti e noi non pos­si­amo (uffi­cial­mente!) dare da bere ai nos­tri orti e giardini?!

E non c’è da dubitare che fra poco, vis­to che le ris­erve idriche (i baci­ni arti­fi­ciali non si toc­cano per­ché ser­vono per ali­menta­re le cen­trali idroelet­triche), arriverà l’allarme vero e pro­prio dei bassi fon­dali con la dif­fi­coltà di appro­do, scogli emer­gen­ti, scarichi “abu­sivi” alla luce del giorno, che pri­ma era­no ben nascosti dalle acque alte. E, lì, tut­ti a lamen­tar­si anco­ra una vol­ta per il cal­do tor­ri­do e la brut­ta immag­ine che il Gar­da fa di fronte all’amato e desider­a­to turista.

Per inciso, lo scor­so anno ci si lamen­ta­va per le numerose piogge, mi pare!

Ebbene, accon­tentare tut­ti riesce sem­pre più dif­fi­cile, anche se non è mai sta­to facile.

Man­ca un mese, ormai, a set­tem­bre e, con la fine del­la sta­gione esti­va (sem­pre trop­po cor­ta!) ci ritro­ver­e­mo come sem­pre, dopo svari­ate lamentele, a pro­nun­cia­re quel­la frase che mette d’accordo tut­ti quan­ti: “Tut­to som­ma­to, non è sta­ta una cat­ti­va stagione!”.

Gienne_Agosto_2015_web

Gienne_Agosto_2015_web



Tutti i PDF di Gienne - Anche sul Canale Telegram