Dicembre 2013

Gienne_Dicembre_2013Non pos­so esimer­mi dall’augurare a voi e alle vostre famiglie, anche a nome dell’editore e dei col­lab­o­ra­tori, un felice e sereno . Con tut­to il cuore. Ma il mio cuore va anche a quelle notizie che riguardano le prospet­tive e il futuro del .

Infor­mazioni pos­i­tive che ci dicono che, nonos­tante tut­to, l’industria del forestiero nel 2013 ha tenu­to, le pre­sen­ze sul Gar­da bres­ciano han­no super­a­to i 6 mil­ioni (oltre 20 mil­ioni su tut­to il baci­no garde­sano) e che la ha tenu­to bene nell’affluenza del pub­bli­co trasporta­to. E ricor­diamo­ci che in pri­mav­era abbi­amo avu­to qua­si due mesi di piogge! Soprat­tut­to, vedo che un’unità ter­ri­to­ri­ale dell’area garde­sana si va via via con­sol­i­dan­do e sta inizian­do a dare anche i pri­mi, sostanziosi, frutti.

Vedere poi che i mas­si­mi respon­s­abili di alcune isti­tuzioni garde­sane, come pres­i­dente del­la e vicepres­i­dente del Con­sorzio Lago di Gar­da Lom­bar­dia, van­no nelle scuole a incon­trare gli stu­den­ti per par­lare e dialog­a­re con loro, in quan­to pro­tag­o­nisti del domani, sul tema “Tur­is­mo: ieri, oggi e domani”… vuol dire che le prospet­tive stan­no cam­bian­do. Se poi aggiun­giamo gli incon­tri isti­tuzion­ali, fra Provin­cia di Bres­cia, Asses­so­ra­to Tur­is­mo e Cul­tura, Cam­era di Com­mer­cio, Asso­ci­azione Indus­tri­ali Bres­ciani, sin­daci dei comu­ni garde­sani, sedu­ti attorno a un tavo­lo per dis­cutere del “Pat­to per il Gar­da” volto a val­oriz­zare il ter­ri­to­rio garde­sano in vista di , ecco, tut­to questo mi riem­pie di gioia.

Il Gar­da è la nos­tra “casa”. Da sem­pre è con­sid­er­a­to, a ragione, il “Cro­ce­via d’Europa”, un cro­ce­via pieno di attese e sper­anze per la Regione del Gar­da. Non è mai trop­po tar­di. E la luce, quel­la tur­is­ti­ca, in fon­do al famoso tun­nel è acce­cante, piena di prospettive.

A tut­ti voi, tan­ti auguri.

Lui­gi Del Pozzo

Gienne_Dicembre_2013_Web

Ver­sione Stampabile



Tutti i PDF di Gienne - Anche sul Canale Telegram