Dicembre 2015

Ecco­ci al momen­to dei tradizion­ali auguri per le prossime fes­tiv­ità. Tut­ta la redazione e i col­lab­o­ra­tori di GN sono ben feli­ci di augu­rarvi il meglio per queste feste e per l’anno che ver­rà.

Io vor­rei anche augu­rare a tut­ti un 2016 nel seg­no del­la fratel­lan­za e del rispet­to rec­i­pro­co, qual­si­asi sia la fede o l’appartenenza polit­i­ca. Vogliamo­ci bene! Cos­ta poi così poco!

E vor­rei augu­rare che il 2016 sia anche un anno deci­si­vo per la “Regione del Gar­da”, ric­co di inizia­tive capaci di far sco­prire, o risco­prire, sem­pre più il nos­tro ter­ri­to­rio, le nos­tre tradizioni, la nos­tra sto­ria. Al tur­ista o vil­leg­giante oltre alle bellezze nat­u­rali che gli offri­amo, inter­es­sa anche sapere del nos­tro pas­sato, del­la nos­tra sto­ria, del­la nos­tra cul­tura: inter­es­sa poco, a lui, sapere cosa ne fare­mo dei sol­di che con il suo sog­giorno ci ha lasciato.

Ecco quin­di che plau­do con estremo inter­esse e piacere alla nasci­ta, uffi­cial­iz­za­ta in Bro­let­to, sede del­la Provin­cia di Bres­cia, di . Una rete muse­ale che se arriverà a rac­cogliere tut­ti i musei del Gar­da potrà vera­mente diventare quel­lo scrig­no di cul­tura capace di far­ci apprez­zare il pas­sato guardan­do a un futuro cer­ta­mente migliore.

Delpozzo_Gienne_Dicembre_2015La sta­gione tur­is­ti­ca 2015 si è con­clusa con pos­i­tivi risul­tati, per tut­ti, anche per col­oro che si osti­nano a trovare dei “però”. Un seg­no che noi, garde­sani, oper­a­tori dell’industria del forestiero, addet­ti alla pro­mozione tur­is­ti­ca e cul­tur­ale, siamo rius­ci­ti a far apprez­zare la nos­tra “Regione” al resto del mon­do, invoglian­do le per­sone a far­ci visi­ta, a vedere quel­lo che abbi­amo da offrire loro la nos­tra corte­sia, la nos­tra pro­fes­sion­al­ità. Al tan­to proclam­a­to even­to da poco con­clusa, io non ci cre­do molto. Per for­tu­na la “Regione del Gar­da” sa, e deve, cam­minare con le pro­prie gambe, con la pro­pria immag­ine e con il pro­prio orgoglio.

Ecco, anche sta­vol­ta, sono rius­ci­to a portare a ter­mine il mio “ser­mone”. Scusate­mi ma, cre­de­te­mi, queste parole nascono da den­tro, dall’amore che nutro per la nos­tra “Regione del Gar­da”, dal rispet­to e dal­la sim­pa­tia ver­so i miei “con­lacuali” (definizione ques­ta da inserire mag­a­ri nel prossi­mo “Zin­garel­li”), ai quali van­no i miei più sin­ceri e affet­tu­osi salu­ti e i migliori auguri!

Gienne_Dicembre_2015



Tutti i PDF di Gienne - Anche sul Canale Telegram