Gienne Gienne Agosto 2019

Arriva­to da poco alla gui­da del­la Prefet­tura di Bres­cia, il nuo­vo prefet­to Attilio Vis­con­ti ha volu­to incon­trare sul ter­ri­to­rio gli ammin­is­tra­tori pub­bli­ci delle local­ità bres­ciane che si affac­ciano sulle sponde del lago di Gar­da. Non so se altret­tan­to è sta­to fat­to anche nelle altre sponde di diver­sa region­al­ità. ma già un pas­so di questi tipo può met­tere tran­quil­lità a chi, res­i­dente o vacanziero, sceglie di godere delle bellezze lacus­tri.
Il Gar­da con­ta medi­a­mente una pre­sen­za sti­ma­ta in 25 mil­ioni pre­sen­ze tur­is­tiche, di cui 10 mil­ioni sul­la spon­da bres­ciana e il rima­nente le altre sponde vene­ta e trenti­na. Il tut­to si svolge in un arco di tem­po assai lim­i­ta­to di cir­ca tre/quattro mesi con un panora­ma assai var­ie­ga­to di sogget­ti pre­sen­ti ai quali van­no aggiun­ti i res­i­den­ti sta­bili. Ecco allo­ra che il prefet­to Vis­con­ti ha volu­to, su invi­to dell’amministrazione comu­nale di Desen­zano, pre­sen­ziare al Forum Sicurez­za, volu­to dal sin­da­co Gui­do Mal­in­ver­no, per un piano di con­trol­lo coor­di­na­to del ter­ri­to­rio. E con il prefet­to era­no pre­sen­ti tut­ti gli alti gra­di, i coman­dan­ti, di tutte le forze di ordine pub­bli­co, com­pre­si i vig­ili del fuo­co.
Ma al Forum si parla­va soprat­tut­to dell’area desen­zanese, sud­di­visa in due zone. Allo­ra il prefet­to Vis­con­ti ha volu­to incon­trare, a Moni­ga del Gar­da, anche gli ammin­is­tra­tori degli altri pae­si bena­cen­si, com­pre­so Desen­zano, chieden­do ad ognuno di loro di esprimer­si su fab­bisog­ni e prob­lem­atiche legati alla sicurez­za del ter­ri­to­rio, e non solo. Ne è usci­ta un’interessante panoram­i­ca, non lamentele, sul­la situ­azione attuale, con la richi­es­ta di una mag­giore pre­sen­za, in ter­mine di numeri, di uomi­ni delle forze dell’ordine per un mag­gior con­trol­lo del ter­ri­to­rio stes­so.
All’incontro di Moni­ga era pre­sente anche la guardia costiera impeg­na­ta a vig­i­lare e oper­are su tut­to il baci­no garde­sano. Insom­ma, da garde­sano doc pos­so dire di aver con­di­vi­so sia quan­to espos­to dagli ammin­is­tra­tori sia le garanzie e assi­cu­razioni fat­te dal prefet­to e, soprat­tut­to, di sen­tir­mi suf­fi­ciente tute­la­to per la mia e altrui sicurez­za.
Buon Fer­ragos­to e buone vacanze a tut­ti!

Questo slideshow richiede JavaScript.

128°-Gienne-Agosto-2019