Gienne Gienne Dicembre 2016

gienne-dicembre-2016Eccoci nuovamente qui, per l’ottavo anno consecutivo, a trarre i bilanci dell’anno che se ne sta andando, e, a fare a Voi tutti i nostri migliori auguri per le prossime festività.
Tutta la redazione, editore e collaboratori, si unisce a me nel portarvi un sincero augurio di feste serene, con i vostri cari.
In questo mese vogliamo ricordare l’appuntamento appena concluso ad Arco, nel Trentino, con le “Pagine del Garda”. Una rassegna editoriale che oramai si ripete da molti anni e che riesce a raccontarci l’attualità e il passato della nostra regione: il lago di Garda. Oltre 1500 titoli raccontano il Garda, la sua realtà, il suo territorio, la sua storia, la sua cultura e la sua gente. In mille modi, in mille maniere. Cultura e turismo vanno a braccetto, non c’è turismo senza cultura, non c’è cultura senza turismo. Il movimento delle masse, quest’anno le presenze su tutto il territorio gardesano hanno ampiamente superato i ventiquattro milioni, stimolo di promozione e motivo di conoscenza e cultura dei luoghi.
Non per nulla le varie guide delle località turistiche quasi sempre vengono edite in più lingue, per dare la possibilità al turista di conoscere e capire storia e realtà del posto visitato. Il turista ha voglia di conoscere, di capire, di ammirare le nostre bellezze, il nonno centenario di mia moglie mi diceva spesso “se vuoi conoscere e scoprire luoghi e le località di casa nostra segui un tedesco, un turista, e scoprirai il mondo!”.
Quindi un plauso da parte mia a “Il Sommolago”, che ha avviato e portato avanti questa iniziativa letteraria. Ricordo che parecchi anni orsono, quando creai l’Associazione di giornalisti gardesani “Gardastampa”, in uno dei convegni che organizzammo volli creare, con l’aiuto della Comunità del Garda, un angolo dedicato ai libri legati al lago di Garda e al suo territorio. Ne presentammo parecchi, ma il solo ricordo mi riempie di gioia nel vedere che poi altri hanno voluto, allargandola, proseguire questa iniziativa. E anche il nostro GN vuole essere un veicolo culturale e di conoscenza, per una “cultura del territorio”. ”La cultura non paga”, diceva un tizio, ma ci fa crescere, però, in modo esponenziale!
Auguri, auguri, auguri di Buon Natale!

Download (PDF, 13.84MB)