Gienne Gienne Dicembre 2017

Per il nono anno consecutivo ci ritroviamo a portare nelle case dei gardesani i migliori auguri di un felice Natale e prospero anno nuovo. Ognuno di noi avrà da trarre i bilanci, obbligatori di ogni fine anno, ci saranno resoconti più o meno positivi, ogni anno porta con sé aspetti buoni, altri insoddisfacenti e speranze da affidare all’anno che verrà.
Noi di GN possiamo dire di essere soddisfatti di quello che abbiamo fatto in questo nono anno di presenza. Poteva essere migliore? O poteva essere peggiore? Va bene così, con i suoi alti e bassi chiudiamo questo 2017 nella consapevolezza di essere stati a fianco di tutti voi, cari lettori, riscuotendo i vostri apprezzamenti e, qualche volta, anche le critiche “perché avete messo questo?” o “perché non avete scritto di quell’altro” e “perché le poesie non hanno le traduzioni?E E via dicendo. Ma le richieste dei nostri giornali presso le numerose edicole che ci ospitano ci fanno credere e pensare di aver fatto una buona cosa. Con dicembre chiudiamo anche i nove anni di presenza sul territorio, nove anni che ci hanno visto crescere in qualità e in contenuti, preparandoci a festeggiare l’inizio del decimo anno. Mi sembra ieri quando presso la nostra sede prendeva vita la redazione di un mensile che, pur avendo delle idee abbastanza chiare, avrebbe dovuto svilupparsi strada facendo. Di certo su queste pagine non avrebbero mai dovuto passare tematiche a sfondo politico, niente campagne elettorali (con perdite economiche importanti), invece mi interessava e ci interessare parlare del territorio e dei suoi contenuti. Abbiamo dato spazio a concorsi di pittura che hanno visto la partecipazione di molti artisti e con loro i presidenti del concorso, l’onorario Giovanni Rana e l’esperto Athos Faccincani.
Per noi era, e lo è ancora, importante portare avanti quella “cultura del territorio” che anche con racconti e storie legate alla vita gardesana hanno dato spazio a storie e situazioni che ben difficilmente avrebbero potuto trovare spazi adeguati su quotidiani o settimanali. Ne siamo fieri e continueremo su questa strada.
Un doveroso ringraziamento quindi a tutti i nostri collaboratori “volontari” e di redazione, ai nostri amici sostenitori (sponsor) e, soprattutto a voi lettori.
Un ringraziamento e un augurio di cuore per le prossime festività e un arrivederci all’anno prossimo, il decimo della nostra era “Gn”!

Download (PDF, 19.15MB)