Gienne Gienne Luglio 2018

Ecco l’estate 2018! Arrivata con tutti i suoi sogni e i suoi problemi. Un’estate attesa dai villeggianti e dai turisti, siano essi residenziali che vacanzieri, e che porterà sulle sponde gardesane migliaia e migliaia, anzi milioni e milioni di persone. Per trascorrere felicemente e in assoluta tranquillità, e nel rispetto della natura e delle nostre normative, le proprie vacanze. Due le cose che vorrei sottolineare. Innanzitutto, per rispettare le promesse, un accorato invito agli automobilisti, dopo quello ai ciclisti e motociclisti, a rispettare le norme e i limiti imposti da leggi e normative vigenti. Se per terra vi è una riga bianca continua, a me avevano insegnato che è come se ci fosse un muro: quindi non va superata! Figuriamoci se poi ce ne sono due! Poi lungo le strade gardesane vige praticamente ovunque il limite di velocità dei 50 Km/orari. Rispettiamoli!

Troppi incidenti, a volte purtroppo con gravissime conseguenze, accadono per il mancato rispetto di queste elementari norme. Un paio di sorpassi azzardati fanno guadagnare un paio di secondi ma avvicinano anche, e di molto, a ospedali o altro di peggio.

Poi, permettermi, un ringraziamento e un plauso va a tutte le forze dell’ordine impegnate 24 ore su 24 nella tutela della nostra sicurezza e incolumità e al rispetto della legge. Quando li incontriamo salutiamoli con un sorriso, pensando che sono lì, sulla strada, per noi! E non è che se ci hanno multato per un’infrazione ce l’abbiano per forza con noi e questo ci dia il diritto di guardarli di traverso. Hanno fatto semplicemente il loro lavoro. Caso ma siamo stati proprio noi a dare loro la possibilità di contravvenzionarci. Un po’ di gentilezza e cortesia non guasta mai e magari con un sorriso l’infrazione commessa potrebbe essere rivista con un articolo del codice stradale di minor entità economica. Non commettiamo mai l’errore di chiedere l’annullamento della contravvenzione stessa, sarebbe un invito a un pubblico ufficiale al non rispetto della legge, mortificante per lui e ulteriormente sanzionabile per corruzione o altro.

Insomma, buona estate a tutti nel rispetto delle norme e della natura che ci circonda: rispettiamo e saremo rispettati!

Download (PDF, 10.36MB)