Gienne Gienne Luglio 2019

Fra le molteplici possibilità di svago che offre il lago di Garda e il suo hinterland vi sono senza dubbio i parchi divertimento, come ad esempio il Parco Acquatico Cavour di Valeggio sul Mincio nella nostra immagine di copertina. Una variabile gradita dai milioni di turisti che affollano le località gardesane e che consente loro di trascorrere alcune giornate nel tranquillo relax ai bordi di piscine dalle svariate forme con connessi giochi e divertimenti d’ogni sorta.
Fare turismo non significa e non si riduce alla mera ospitalità, 4 stelle superior, strutture in riva al lago, e chi ne ha più ne metta.
Fare turismo, e gli operatori gardesani da tempo lo hanno ben capito, significa offrire al proprio ospite la possibilità di divertirsi e svagarsi anche al di fuori delle più svariate strutture turistiche inserite nel contesto gardesano. Prendere la macchina per andare a trascorrere una giornata nel vicino parco acquatico significa anche concedere al turista di variare la sua quotidianità. Un tempo sul Garda si diceva, ma quando il turista ha trascorso alcune giornate al sole sulle spiagge del più bello e grande lago nazionale, poi cosa fa? Probabilmente si stufa, non è che ha tutti piaccia andare in discoteca o al piano bar per far arrivare l’ora del riposo notturno. Se però a pochi chilometri esiste una possibilità di variare le abitudini, anche al vacanziero la voglia di tornare sul Garda rimane. Molte strutture ricettive addirittura offrono la possibilità di un bus navetta che trasporta il proprio cliente in una di queste location di piacevole svago. Quindi non solo visite a cantine, oleifici, e simili ma anche strutture ricettive diverse da quelle prettamente legate al turismo lacuale, parchi tematici e di divertimento.
Buona estate a tutti!

Download (PDF, 9.84MB)