Gienne Gienne Settembre 2018

Il Tricolore sul Garda

Ancora una volta sarà il Tricolore della pattuglia acrobatica delle Frecce Tricolore a unire simbolicamente la “Regione del Garda”. E lo farà il prossimo 16 settembre, una settimana dopo l’esibizione di Jesolo, nei cieli della Valtenesi in uno spazio, per quanto interessato dalla manifestazione, compreso tra Manerba e Moniga, ma poi lo spazio aereo interesserà gran parte dell’area gardesana. Un ritorno per il lago di Garda della nostra pattuglia, che segue quella del 21 agosto del 2016 avvenuta negli stessi cieli e che venne definito come il Tricolore più lungo d’Italia. Ricordiamo che la presenza delle Frecce Tricolore sul Garda si è ripetuta più volte, come a Peschiera, Bardolino e Gardone Riviera. Quindi uno spettacolo conosciuto, ma che si ripete ottenendo sempre grande entusiasmo e partecipazione di pubblico.

L’organizzazione di questo Air Show spetta all’Associazione dei Comuni della Valtenesi e vedrà la presenza di altre realtà acrobatiche che precederanno quella ufficiale, prevista per le ore 12 di domenica 16 settembre; il sabato invece ci saranno le prove generali che vedranno l’esibizione della PAN, ma senza il rilascio del tricolore.

Una manifestazione che vale anche per un saluto alla stagione turistica 2018, che se ne va lasciandosi alle spalle ancora una volta un alto gradimento di ospiti che hanno scelto il lago di Garda, le sue località e, perché no, anche località limitrofe come meta delle loro vacanze.

Un complimento da parte mia a tutti coloro che si sono adoperati affinché tutti gli ospiti si siano trovati a loro agio nei loro soggiorni, più o meno lunghi, sulle rive del più grande e, permettetemi, più bel lago italiano.

Non mi stancherò mai di sottolineare che oltre alle bellezze naturali, che tutti quanti noi gardesani dobbiamo contribuire a mantenere tali, a premiare per i milioni di presenze turistiche concorre anche la professionalità dei nostri operatori turistici: davvero bravi!

Infine, un ultimo ringraziamento, che sento di fare a nome di tutti i gardesani, va alle forze dell’ordine nelle loro varie appartenenze, che con la loro presenza sull’acqua e a terra rendono più sicuri e tranquilli turisti, vacanzieri e residenti.

Ad majora!

Download (PDF, 7.95MB)