Luglio 2015

Gienne_Luglio_2015Sul Gar­da, è più impor­tante il plateati­co o la tutela e la sal­va­guardia delle acque? 

Una doman­da ques­ta sca­tu­ri­ta nel cor­so di un con­veg­no ded­i­ca­to al nos­tro futuro, al futuro del nos­tro lago, al futuro dei nos­tri figli e nipoti che, con la pre­sen­za di ques­ta realtà pos­sono prospettare un futuro sicu­ra­mente migliore, anche nel sen­so eco­nom­i­co di molte altre realtà legate all’immagine del ter­ri­to­rio turistico. 

Voglio rib­adire di non essere un fanati­co ambi­en­tal­ista come quel­li che capi­ta spes­so di incon­trare (ma non è questo lo spazio per even­tu­ali polemiche), eppure sono cer­to che in occa­sione dell’incontro desen­zanese che ha coin­volto la sul “Piano di sal­va­guardia del ter­ri­to­rio e delle acque del lago di Gar­da” di questi sig­nori in sala ne ho visti ben pochi. Pro­prio in ques­ta sala, uno dei pre­sen­ti ha affer­ma­to che in occa­sione di un incon­tro pub­bli­co in cui si dis­cute­va pri­ma di plateati­co e suc­ces­si­va­mente di tutela delle acque del Gar­da, dopo il pri­mo tema la sala fino ad allo­ra gremi­ta si è qua­si com­ple­ta­mente svuo­ta­ta. Peccato.

Viene da pen­sare se un giorno — e men­tre scri­vo mi auguro che ciò non acca­da mai — il lago di Gar­da dovesse risultare inquina­to cosa potreb­bero farsene quei sig­nori dei loro plateatici.

Ripeto, non sono un ambi­en­tal­ista “dell’occasione”, ma essendo un garde­sano puro, mi piace vivere in un ambi­ente sano e puli­to in cui uno dei prin­ci­pali obbi­et­tivi sia quel­lo di sal­va­guardare le acque con­tenute in questo baci­no che, come dice , ci è sta­to presta­to, e quin­di è doveroso rispet­tar­lo il più pos­si­bile, sen­za con­sid­er­ar­lo un depos­i­to di immon­dizie di ogni genere, com­p­rese fog­na­ture più o meno abu­sive. Basti pen­sare che per il cam­bio totale delle acque del Gar­da ci vogliono cir­ca 27 anni. Ecco questo ci aiu­ta a capire l’importanza di preser­vare al meglio le acque del nos­tro lago, ris­er­va idri­ca preziosa per noi per il per nos­tro Belpaese.

Pec­ca­to che i garde­sani non abbiano par­ti­co­lar­mente a cuore la fac­cen­da e preferiscano tute­lare i loro inter­es­si. Medi­ti­amo gente, meditiamo!

Gienne_Luglio_2015_Web

Lui­gi Del Pozzo



Tutti i PDF di Gienne - Anche sul Canale Telegram