Il rivano Claudio Vivaldi, portacolori del sodalizio, combatte a Milano per il titolo di campione nazionale di Risiko

Gino Strada, socio onorario del Beppa Giosef social club

08/12/2002 in Avvenimenti
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
Arco

Ad Arco c’è una sala comu­nale ded­i­ca­ta a Bep­pa Giosef, che adesso è una con una mon­tagna di lib­ri e fumet­ti (che aspet­tano con ansia di essere let­ti o divo­rati) frut­to di don­azioni e dove ci sono com­put­er, ping pong, cal­cet­to, tele­vi­sione, video, stereo, dove si svol­go­no le più svari­ate attiv­ità e dove in questi ulti­mi due anni tut­ti i lunedì sera si con­cen­tra la “crème de la crème” del Risiko regionale. E due pic­ciot­ti del vivaio arcense dopo una serie di inter­minabili elim­i­na­to­rie, a Tren­to nel­la finale regionale per aggiu­di­car­si un pos­to al tor­neo nazionale han­no sbaraglia­to il cam­po. Pri­mo il rivano Clau­dio Vival­di si giocherà a a gio­car­si il tito­lo nazionale; otti­mo sec­on­do Pao­lo Cas­trono­vo, sicil­iano DOC trapi­anta­to a Varig­nano. Ed è la terza vol­ta che il cir­co­lo Bep­pa Giosef man­da un suo gio­ca­tore in finale, dopo Luca Omez­zol­li nel 99 e Lodovi­co Tav­erni­ni con un grande 3° pos­to nel­l’ul­ti­ma edi­zione. E pro­prio Lodo Tav­erni­ni con il suo entu­si­as­mo si è reso pro­tag­o­nista di un sim­pati­co scoop medi­ati­co. A Fon­do in val di Non il 1° dicem­bre si è svol­ta una ser­a­ta dibat­ti­to con Gino Stra­da e Alex Zan­otel­li. E Tav­erni­ni, che fa parte anche di Emer­gency, ave­va l’in­car­i­co di prel­e­vare alla stazione di Tren­to il medico milanese per por­tar­lo a Fon­do. Durante il tragit­to è venu­to fuori anche il Risiko e l’at­tiv­ità sdel cir­co­lo di Mas­sone. Alla fine Gino Stra­da ha sot­to­scrit­to la tessera (ono­raria) n° 100 del Bep­pa Giosef Social Club.

Parole chiave: