La consegna del premio a Castelletto di Brenzone martedì 19 aprile

A Giordano Bruno Guerri il Pescatore 2016

18/04/2016 in Attualità
Di Redazione
è oggi Pres­i­dente del Forum­Tal per il Trat­ta­men­to Auto­mati­co del­la Lin­gua, del­la Fon­dazione , diret­tore del , di Salò, e di Gar­daMu­sei. Negli anni ha diret­to Sto­ria illus­tra­ta, Cho­rus e L’indipendente, è sta­to diret­tore edi­to­ri­ale del­la Arnol­do Mon­dadori Edi­tore, pres­i­dente dell’Istituto di alta cul­tura (isti­tuzione d’importanza mon­di­ale nel cam­po delle ricerche sulle comu­ni­cazioni), docente di sto­ria con­tem­po­ranea in moltepli­ci straniere. Autore e con­dut­tore di trasmis­sioni radio­foniche e tele­vi­sive. È autore di numerosi lib­ri, tut­ti anco­ra ristam­pati e tradot­ti in molte lingue.

Guer­ri vince il Pre­mio Pesca­tore 2016, dis­tinguen­dosi per la grande capac­ità di ges­tione, coor­di­na­men­to e con­sol­i­da­men­to delle mer­av­iglie cul­tur­ali del Gar­da. Per­ché è sta­to capace di fare rete nel rispet­to delle sin­gole pecu­liar­ità del ter­ri­to­rio, donan­do vis­i­bil­ità alle attrat­tive di ques­ta zona ric­ca di bellezze. Il Vit­to­ri­ale degli Ital­iani innanz­i­tut­to, che sot­to la sua pres­i­den­za (dal 2008) si è arric­chi­to di nuovi alles­ti­men­ti, come il Museo d’Annunzio Seg­re­to o il Museo d’Annunzio Eroe; ha vin­to il Pre­mio “Par­co più Bel­lo d’Italia” nel 2012; ha rice­vu­to in dono opere d’arte per il suo gia­rdi­no e migli­a­ia di doc­u­men­ti inedi­ti per gli archivi dan­nun­ziani; ha vis­to inau­gu­rare nuovi spazi gra­zie al prog­et­to denom­i­na­to Ricon­quista, che prevede entro l’inizio del 2021 – cen­te­nario del Vit­to­ri­ale — l’apertura o la ria­per­tu­ra di ogni area, con nuovi servizi e nuovi spazi muse­ali.

Vit­to­ri­ale che dal 1° gen­naio 2010, con la Pres­i­den­za Guer­ri, è sta­to pri­va­tiz­za­to e dunque non riceve finanzi­a­men­ti statali. Eppure dà lavoro a 43 per­sone e ha inver­ti­to la ten­den­za a un calo di vis­i­ta­tori in atto da decen­ni. Nel 2015 ha reg­is­tra­to oltre 212 mila vis­i­ta­tori da tut­to il mon­do! Negli ulti­mi sei anni ha assun­to per­son­ale e real­iz­za­to utili di bilan­cio che ven­gono investi­ti in manuten­zione, miglior­ie e acquis­to di doc­u­men­ti,  e incre­men­ta il tur­is­mo e l’economia del Gar­da, a con­fer­ma e pro­va che la cul­tura può essere davvero la nos­tra ric­chez­za.

In ques­ta prospet­ti­va Guer­ri ha ideato Gar­daMu­sei. Un’associazione di sei comu­ni (Gar­done Riv­iera, Salò, Toscolano Mader­no, Desen­zano del Gar­da, San Felice del Bena­co, Sirmione), sei musei ( di Bres­cia, MuSa di Salò, Par­co-Museo dell’Alto Gar­da, di Toscolano Mader­no, Museo del Divi­no Infante e Vit­to­ri­ale degli Ital­iani, capofi­la), del­la Provin­cia di Bres­cia e del Con­sorzio Alber­ga­tori e Ris­tora­tori di Sirmione — CARS. L’associazione — aper­ta a tut­ti gli altri comu­ni e isti­tuzioni cul­tur­ali del Gar­da — pro­muove inizia­tive e comu­ni­cazioni comu­ni, scam­bi, e soprat­tut­to una bigli­et­te­ria comune per pro­muo­vere il cir­cuito cul­tur­ale.

Il Pre­mio Pesca­tore è orga­niz­za­to da Liv­io Parisi (pro­pri­etario del ris­torante) e da anni ormai viene asseg­na­to, con una giuria di gior­nal­isti, a per­son­ag­gi che han­no dato lus­tro alle tre province su cui si affac­cia il lago di Gar­da.

ph Mar­co Beck Pec­coz.