A Lazise, Cisano, Bardolino e Garda i ragazzi dell’Avis saranno a disposizione del pubblico per diffondere la cultura della solidarietà e dell’impegno

Giovani volontari nei gazebo lungo il lago per invitare a donare il sa

Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
(s.b.)

Le passeg­giate sul lun­go­la­go di Lazise, Cisano, e Gar­da, saran­no luo­go di incon­tro per conoscere l’ e la don­azione del sangue. Con­tem­po­ranea­mente nelle quat­tro local­ità lucus­tri saran­no col­lo­cati, sui rispet­tivi lun­go­la­go, i gaze­bi dei gio­vani avisi­ni per far conoscere al pub­bli­co l’importanza del­la don­azione e l’utilità sociale del­la don­azione del sangue. I gio­vani dona­tori saran­no a dis­po­sizione oggi, dalle 14 alle 18, per infor­mare i gio­vani ed i meno gio­vani sul­la don­azione. Ai bam­bi­ni saran­no offer­ti i tradizion­ali pal­lonci­ni col­orati ed ai gio­vani l’ormai clas­si­co por­tachi­avi avisi­no. L’azione di pro­pa­gan­da e pros­elit­ismo si ripeterà anche il 2 giug­no, anniver­sario del­la Repub­bli­ca, in cui si spera in un notev­ole afflus­so di pub­bli­co nelle local­ità del lago. «Abbi­amo ripreso ques­ta inizia­ti­va dei gaze­bo», spie­ga Andrea Giu­liari, «pro­prio per­ché l’anno scor­so abbi­amo avu­to un otti­mo riscon­tro con l’iscrizione e l’adesione di nuovi gio­vani dona­tori. Anco­ra una vol­ta ci ren­di­amo disponi­bili per veico­lare la pub­blic­ità del dono del sangue. Di ques­ta mate­ria pri­ma organ­i­ca abbi­amo sem­pre mag­giori neces­sità ma sem­pre minori scorte disponi­bili. Il nos­tro futuro sono i gio­vani ed a quel­li ci riv­ol­giamo con più insis­ten­za e con mag­giore sper­an­za di nuovi dona­tori». Per avere ulte­ri­ori infor­mazioni e dati sul­la don­azione del sangue è pos­si­bile nav­i­gare in Inter­net clic­can­do sui siti di Lazise e Gar­da, www.avislazise.it e www.avisgarda.it.

Parole chiave: