Giù il cavalcavia e l’autostrada deve chiudere

16/05/2002 in Avvenimenti
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
Lonato

Final­mente ci siamo: saba­to notte sarà abbat­tuto il cav­al­cavia del Fila­toio, lun­go la statale lenese e sovras­tante l’au­tostra­da. Per questo la A4 sarà chiusa al traf­fi­co fra i casel­li di Desen­zano e Bres­cia Est, in entram­bi i sen­si di mar­cia, dalle 20 di saba­to 18 mag­gio alle 7 di domeni­ca 19, per demolire il vec­chio man­u­fat­to e sgomber­are le mac­erie. Usci­ta obbli­ga­to­ria a Bres­cia est per chi arri­va da e altret­tan­to al casel­lo di Desen­zano per i veicoli prove­ni­en­ti da Venezia. L’ab­bat­ti­men­to del cav­al­cavia, i cui lavori prepara­tori sono inziati a feb­braio con non poche dif­fi­coltà alla cir­co­lazione e qualche impre­vis­to (non ulti­mo il mal­tem­po pro­l­un­ga­to), è il momen­to più impor­tante del cantiere, che subito dopo inizierà la costruzione del nuo­vo ponte, che avrà lunghez­za supe­ri­ore al prece­dente, pro­prio per con­sen­tire nel­la sot­tostante autostra­da di real­iz­zare la doppia cor­sia di emer­gen­za oggi man­cante, con con­seguente restring­i­men­to del­la car­reg­gia­ta. Men­tre sem­bra­no ormai sopite le polemiche dei res­i­den­ti nelle vicine frazioni, ogget­to di un incre­men­to di traf­fi­co (e di inquina­men­to del­l’aria e da rumore), si è appre­so che la ria­per­tu­ra del­la statale lenese avver­rà a fine luglio.

Parole chiave: