Gli abiti dell’Istituto Fortuny in mostra al Leone

24/02/2016 in Attualità
Parole chiave:
Di Redazione

Per il quin­to anno con­sec­u­ti­vo Shop­ping Cen­ter ospi­ta una mostra d’abiti e com­ple­men­ti d’arredo real­iz­za­ti dagli alun­ni dell’Istituto “Mar­i­ano For­tuny” di Bres­cia. L’esposizione, dal tito­lo “Fash­ion & Fur­ni­ture design”, sarà aper­ta e vis­itabile sul­la scali­na­ta in vetro del cen­tro da ven­erdì 19 a ven­erdì 4 mar­zo.

Non c’è un vero e pro­prio tema uni­vo­co a fare da filo con­dut­tore del­la mostra, quan­to piut­tosto la volon­tà di mostrare tut­ti i pas­sag­gi di costruzione di un abito e del com­ple­men­to d’arredo pas­san­do dall’idea astrat­ta al prodot­to fini­to. Le tem­atiche affrontate, infat­ti, riguardano indis­tin­ta­mente l’Ex­po (ali­men­tazione e ambi­ente nel fash­ion e nell’interior-design), le con­t­a­m­i­nazione storiche ispi­rate dall’incontro fra due cul­ture (Gal­li e Romani in ter­ra lom­bar­da), revival degli anni Ses­san­ta ispi­rati alla collezione del 1965 di Andrè Cour­regès, oppure il rig­ore cro­mati­co di Mon­dri­an. La mostra si pone dunque l’ob­bi­et­ti­vo di ricostru­ire il per­cor­so didat­ti­co di un prodot­to attra­ver­so l’in­tero iter prog­et­tuale che sarà vis­i­bile attra­ver­so i pan­nel­li con mood-board, fig­uri­ni d’im­mag­ine, stu­dio tex­ture e schede tec­niche ad accom­pa­gnare abiti ed ele­men­ti di arreda­men­to. Nel­la real­iz­zazione sono sta­ti coin­volti gli alun­ni delle clas­si terze, quarte e quinte dell’istituto che han­no potu­to sper­i­menta­re per le loro creazioni anche l’utilizzo di mate­ri­ali incon­sueti come il mix di “rame e voile” in un abito ispi­ra­to a Paco Rabanne. Nel­la mostra si può anche ammi­rare un abito dal tes­su­to real­iz­za­to con l’utilizzo del telaio man­uale prove­niente dall’Africa.

Nei lab­o­ra­tori del­la scuo­la gli alun­ni han­no potu­to cimen­ta­r­si in molte attiv­ità che van­no dal tin­teggia­re i tes­su­ti come gli antichi popoli romani al creare tex­ture con sofisti­cati soft­ware ded­i­cati cre­an­do tes­su­ti intera­mente stam­pati con tec­niche dig­i­tali che si pos­sono ammi­rare nei bomber anche essi pre­sen­ti alla mostra. Lo stu­dio tec­ni­co in ambito prog­et­tuale sia degli abiti e sia dei com­ple­men­ti d’arredo è sta­to infat­ti effet­tua­to attra­ver­so la tec­nolo­gia CAD che i ragazzi han­no impara­to ad uti­liz­zare durante il loro cor­so di studi.

Ques­ta espo­sizione rin­sal­da ulte­ri­or­mente la col­lab­o­razione fra l’istituto supe­ri­ore e il Leone che pres­ta sem­pre volen­tieri i pro­pri spazi alle scuole del ter­ri­to­rio come impor­tante vet­ri­na per le pro­prie attiv­ità. In par­ti­co­lare, la col­lab­o­razione con il For­tuny è arriva­ta ormai al quin­to anno, seg­no dell’apprezzamento da parte del­la clien­tela del Leone dei lavori spes­so spet­ta­co­lari che i ragazzi, soprat­tut­to del set­tore Moda, pro­ducono ogni vol­ta e che por­tano qui in antepri­ma. Per gli stes­si alun­ni, d’altro can­to, pot­er esporre le pro­prie opere in una gal­le­ria così fre­quen­ta­ta (ogni giorno pas­sano dal Leone migli­a­ia di per­sone, con punte nel week­end fino a 40.000 ingres­si) è un’occasione unica.

 

Parole chiave: