Una «bisteccata» per tirarsi su

Gli agricoltori non demordono

25/02/2001 in Avvenimenti
Di Luca Delpozzo
M.P.

La muc­ca più o meno impazz­i­ta e tut­to ciò che si è ver­i­fi­ca­to con rifer­i­men­to all’e­mer­gen­za Bse han­no cre­ato i pre­sup­posti per­ché una serie di mobil­i­tazioni rifioris­sero. In alcu­ni casi si è trat­ta­to di inizia­tive già col­lau­date. In altri casi no, almeno per quan­to riguar­da la provin­cia di Bres­cia. Quel­la che ha por­ta­to i camion per le vie di Bres­cia infat­ti era già sta­ta pro­pos­ta un anno fa. E altret­tan­to noto è il ten­done dei Cobas, alza­to nei giorni suc­ces­sivi alla dif­fu­sione del­la notizia del­la pos­i­tiv­ità del­la vac­ca «103». A Pon­te­vi­co, si è ricre­ato il cli­ma di Ciliv­erghe e Cal­ci­na­to dove i trat­tori era­no rimasti allineati, uno in fian­co all’al­tro, per mesi. E pro­prio a Pon­te­vi­co è pos­si­bile che si torni a man­i­festare nei prossi­mi giorni, quan­do sarà sta­ta resa nota la deci­sione del tar del Lazio. Ma in questi giorni tristi per l’a­gri­coltura ital­iana e per la pro­duzione di carne bov­ina, si è assis­ti­to anche a forme di sen­si­bi­liz­zazione «sapor­ite». E’ il caso del­la «bis­tec­ca­ta» avvenu­ta ieri all’in­ter­no del Cen­to Fiera di Montichiari.