Il Comune ha firmato un contratto triennale per l’utilizzo delle strutture comunali del territorio

Gli impianti sportivi?Si gestiscono in coppia

Di Luca Delpozzo
Sara Mauroner

Risco­prire lo sport, ani­ma del tem­po libero ed ele­men­to aggre­gante per i cit­ta­di­ni di Desen­zano. Con questo obi­et­ti­vo la «Pro Desen­zano» e il grup­po sporti­vo «San Mar­ti­no» han­no fir­ma­to un con­trat­to tri­en­nale per l’utilizzo degli spazi sportivi desen­zane­si. L’accordo, stip­u­la­to con l’amministrazione comu­nale in questi giorni, rin­no­va l’attestato di fidu­cia dell’assessorato allo Sport con le asso­ci­azioni sportive attive sul ter­ri­to­rio desenzanese.L’ASSOCIAZIONE sporti­va dilet­tan­tis­ti­ca «Pro Desen­zano» avrà in ges­tione gli impianti del «Tre Stelle», il cam­po «Dal Molin» di via Mar­coni, l’impianto in local­ità «Mon­te­croce» e il «Mar­aviglia» a Rivoltella.E’ sta­to stip­u­la­to un accor­do anche con il grup­po sporti­vo di San Mar­ti­no del­la Battaglia, per l’utilizzo dell’impianto del­la frazione, che com­prende due campi da cal­cio, un cam­po a undi­ci in erba, e uno a sei in ter­ra bat­tuta, entram­bi dotati di spoglia­toi e una palestra.La ges­tione degli spazi sportivi sarà dunque affi­da­ta a due grup­pi locali, che ben conoscono il ter­ri­to­rio del bas­so Gar­da e che da anni sono in pri­ma lin­ea nel sal­va­guardare l’importanza del­lo sport e nel for­mu­la­re nuove pro­poste a liv­el­lo locale. Il Gs San Mar­ti­no, nato nel 1966 nell’omonima frazione di Desen­zano, con­ta attual­mente due­cen­to soci. Tra le numerose attiv­ità svolte, il grup­po, pre­siedu­to da Rober­to Tur­ca­to, si dis­tingue per l’impegno del­la squadra di ciclis­mo, impeg­na­ta in cam­pi­onati provin­ciali, region­ali e nazion­ali e unisce ciclisti di tutte le età.Ben più gio­vane la «Pro Desen­zano», nata nel 2004 sot­to la gui­da di , uno degli ani­ma­tori dei «» e poi anche asses­sore allo Sport nel­la pri­ma giun­ta desen­zanese gui­da­ta dal sin­da­co Anel­li. Garagna si impeg­nò in una sfi­da dif­fi­cile, quel­la di creare un’unica asso­ci­azione che aggre­gasse il mag­gior numero pos­si­bile di soci­età sportive. Il risul­ta­to sta nei numeri: a quat­tro anni dal­la sua cos­ti­tuzione, la «Pro Desen­zano» è già diven­ta­ta una fun­zionale soci­età sporti­va che supera i mille soci e si occu­pa di cal­cio, sci, attiv­ità sub­ac­quee, atlet­i­ca, vol­ley e tiro con l’arco.Desenzano si con­fer­ma dunque la cap­i­tale garde­sana del­lo sport. Anche se il sog­no del Palazzet­to del­lo sport sem­bra anco­ra lon­tano, numerose sono le strut­ture pre­sen­ti sul ter­ri­to­rio, come la nuo­va pista di pat­ti­nag­gio, che sarà inau­gu­ra­ta tra poche set­ti­mane a Riv­oltel­la. Ricor­diamo poi le cinque palestre diret­ta­mente gestite dal Comune: alla scuo­la media Cat­ul­lo, all’ex isti­tu­to Bazoli, alle ele­men­tari «Don Maz­zo­lari» e alla «Trebeschi» a Riv­oltel­la. A queste van­no aggiunte le due palestre di pro­pri­età provin­ciale ma ad uso comu­nale al liceo Bagat­ta, e all’istituto «Mar­co Polo» in via Michelangelo.«Sono tutte strut­ture che fan­no parte dell’eccellenza del ter­ri­to­rio — ricor­da l’assessore allo Sport Diego Beda -. Da ricor­dare anche la pisci­na e il par­co del Laghet­to, che rap­p­re­sen­tano la base di parten­za di una serie di inizia­tive sportive. Ma il vero spir­i­to sporti­vo locale è rap­p­re­sen­ta­to dai grup­pi, che nel­la nos­tra cit­tà sono più di set­tan­ta. Impeg­nati nelle attiv­ità più varie, molti cer­cano di unire la pas­sione per lo sport alla sol­i­da­ri­età e alla sal­va­guardia per l’ambiente».