Come tradizione vuole Fiera non significa solamente esposizione ma anche un insieme di momenti collaterali dedicati alla cultura, all’arte, alla musica ed al teatro oltre che ai convegni.

Gran Gala per la Fiera

Parole chiave:
Di Luca Delpozzo

Come tradizione vuole Fiera non sig­nifi­ca sola­mente espo­sizione ma anche un insieme di momen­ti col­lat­er­ali ded­i­cati alla cul­tura, all’arte, alla musi­ca ed al teatro oltre che ai con­veg­ni. Il pro­gram­ma sti­la­to per la 43° edi­zione, che aprirà i bat­ten­ti dal 12 al 14 gen­naio prossi­mo, con epi­l­o­go il 17 gen­naio per la gior­na­ta ded­i­ca­ta da sem­pre al patrono San Anto­nio Abate, si pre­sen­ta assai ric­co di appun­ta­men­ti vari. Vediamoli.Si inizia con la ser­a­ta di Gala di pre­sen­tazione, fis­sa­ta per il 5 gen­naio al Teatro Italia dell’Oratorio Pao­lo VI, nel cor­so del­la quale i com­po­nen­ti del Comi­ta­to orga­niz­za­tore, pre­siedu­to dal sin­da­co del­la Cit­tà di Lona­to, Moran­do Peri­ni, pre­sen­ter­an­no i vari momen­ti e le carat­ter­is­tiche di ques­ta edi­zione. Nel cor­so del­la ser­a­ta si esi­bi­ran­no i Cori del­la Basil­i­ca e Arcan­ge­lo da Lona­to, la Ban­da cit­tad­i­na e i musicisti dell’Accademia Pao­lo Chimeri di Lona­to. La ser­a­ta sarà anche l’occasione per pre­sentare il Numero Uni­co ric­co di infor­mazioni e servizi su tradizioni, sto­ria e cul­tura lonate­si cura­to dal­lo stes­so Pri­mo Cittadino.Venerdì 12 gen­naio, pri­ma gior­na­ta di aper­tu­ra degli stands espos­tivi, alle ore 14.00 la Ban­da musi­cale di Lona­to inizierà il suo con­cer­to itin­er­ante all’interno degli spazi fieris­ti­ci. Lo stes­so con­cer­to itin­er­ante ver­rà ripro­pos­to anche nelle gior­nate di saba­to 13 e domeni­ca 14, con inizio alle ore 9.30.Sempre nel­la gior­na­ta di saba­to, alle ore 14 inizier­an­no le man­i­fes­tazioni fieris­tiche lun­go cor­so Garibal­di men­tre, alle 16.30 nel­la sala Celesti del Palaz­zo Munic­i­pale si svol­gerà il pri­mo dei tre con­veg­ni pre­visti, dal tito­lo “Le dimore rurali: recu­pero e val­oriz­zazione”, rela­tore la dr.ssa Mar­cel­li­na Berto­linel­li. Nel­la ser­a­ta al teatro Pao­lo VI, con inizio ore 21.00, “Cyra­no Rock” Musi­cal real­iz­za­to ed inter­pre­ta­to dal­la “Com­pag­nia SS. Trinità” di Brescia.Domenica gior­na­ta clou del­la Fiera con il con­veg­no, orga­niz­za­to dal­la , dal tito­lo “Man­giar sano è pos­si­bile: come riconoscere i prodot­ti di qual­ità”” al quale inter­ver­ran­no i mas­si­mi diri­gen­ti provin­ciali. Nel pomerig­gio, alle ore 16.00, sem­pre nel­la Sala Celesti, pre­sen­tazione del vol­ume, scrit­to dal lonatese esper­to e collezion­ista di grappe Mari­no Da mon­ti: “Grap­pa, tradizione da non dimen­ti­care”. Seguirà, negli spazi espos­tivi dell’ANAG, allesti­ti nel­la ten­sostrut­ture, col­lo­ca­ta in piaz­za Mar­tiri del­la Lib­ertà, ris­er­va­ta ai vari con­sorzi di Tutela e pro­mozione, una degus­tazione gui­da­ta di grappe bres­ciane. Alle 21.00, con il con­cer­to itin­er­ante del­la Ban­da Musi­cale, si chi­ud­erà la parte uffi­ciale del­la Fiera ded­i­ca­ta all’esposizione. Lunedì sera, invece, in Sala Celesti, ter­zo ed ulti­mo con­veg­no, mod­er­a­to dal Diret­tore del Gior­nale di Bres­cia, dr. Gian Bat­tista Lan­zani, dal tema “Dal Tarel­lo all’età con­tem­po­ranea. L’evoluzione del mon­do agri­co­lo lom­bar­do dal 1600 ad oggi”. Inter­ver­ran­no il dr. Rober­to Berveg­lieri, il Sen. San­dro Fontana e l’On. Agosti­no Mantovani.Mercoledì pomerig­gio intera­mente ded­i­ca­to alla Sagra di Sant’Antonio Abate con la carat­ter­is­ti­ca e fol­cloris­ti­ca Benedi­zione degli ani­mali a cui seguiran­no le pre­mi­azioni dei con­cor­si dei “chisöi” e delle Vetrine. In ser­a­ta con­clu­sione in alle­gria con una castag­na­ta, vin brulé e “musi­ca in compagnia”.

Parole chiave: