Iniziative culturali. Stasera si comincia con Italo Calvino

Grandi scrittori in primo piano

Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
se.za.

Il pro­gram­ma 2003 delle attiv­ità pre­viste dal­la bib­liote­ca di S. Felice, gui­da­ta da Maria Mele, prende avvio stasera 6 mar­zo (ore 20.45, nel salone del­l’ex Monte di Pietà) con un ciclo di let­ture. L’o­bi­et­ti­vo è di far apprez­zare gran­di autori del­la let­ter­atu­ra ital­iana e straniera, attra­ver­so l’as­colto di brani trat­ti da loro lib­ri. Si com­in­cerà con «Il castel­lo dei des­ti­ni incro­ciati» di Ita­lo Calvi­no, uno degli scrit­tori più sig­ni­fica­tivi del­la let­ter­atu­ra del ’900. Il sec­on­do appun­ta­men­to sarà con «Io can­to per riem­pire l’at­te­sa», un omag­gio a Emi­ly Dick­in­son, che dedicò alla poe­sia la sua vita soli­taria, rag­giun­gen­do in molti casi liv­el­li ele­vati, tan­to da offrire abbon­dante mate­ri­ale alle anal­isi di crit­i­ci e psi­colo­gi. L’ul­ti­ma ser­a­ta, «Urlo e bat­tic­uore», riguarderà un genere molto richiesto: l’hor­ror. La let­tura intende met­tere a con­fron­to un autore mod­er­no, Stephen King, con uno clas­si­co, Edgar Allan Poe, con­sid­er­a­to il capos­tip­ite del genere. La real­iz­zazione del ciclo è del grup­po teatrale «C’era l’ac­ca», che da anni opera nel­l’am­bito del­la pro­mozione del libro. Le attri­ci sono Ele­na Bet­tinet­ti e Gabriel­la Tan­foglio. La ricer­ca musi­cale è di Vit­to­rio Guin­dani, che con Enri­co Quaglia è pure tec­ni­co audio e delle luci. Queste le altre inizia­tive. Il 10 mar­zo è pre­vis­to l’in­con­tro tra i bam­bi­ni del sec­on­do ciclo del­la scuo­la ele­mentare e l’au­tore Sebas­tiano Ruiz Mignone, nel­l’am­bito di un prog­et­to orga­niz­za­to dal Sis­tema bib­liote­cario del­la Valte­n­e­si. Il 22 mar­zo gli stu­den­ti del­la scuo­la media par­ler­an­no con Francesco D’Adamo, che scrive lib­ri per ragazzi (con la «Sto­ria di Iqbal» si è clas­si­fi­ca­to sec­on­do nel­l’ul­ti­ma edi­zione del «Pre­mio Valte­n­e­si, nar­ra­ti­va per ragazzi»). In mag­gio si rin­noverà l’ap­pun­ta­men­to con «Domeni­ca in… bib­liote­ca», gior­na­ta di aper­tu­ra domeni­cale indet­ta dal­la Regione. Vis­to il suc­ces­so del­la scor­sa edi­zione, saran­no ripro­poste sto­rie per bam­bi­ni con proiezione di dia­pos­i­tive, in col­lab­o­razione con il Foto­club di S. Felice. Si è inoltre deciso di aderire a «Nati per leg­gere». Il prog­et­to, ispi­ra­to ad espe­rien­ze analoghe avvi­ate negli Sta­ti Uni­ti dal­la pedi­atra Per­ri Glass, intende pro­muo­vere il libro fin dal­la pri­ma infanzia. Pro­mosso dal­l’Aib e coor­di­na­to dal­la Provin­cia di Bres­cia, prevede la col­lab­o­razione di bib­liote­cari e pedi­atri, chia­mati a sen­si­bi­liz­zare gen­i­tori ed edu­ca­tori. S.Felice dispone già di parec­chi lib­ri per ques­ta fas­cia di età, e altri ne saran­no acquis­ta­ti, con­sul­tan­do appo­site bib­li­ografie dis­tribuite da Palaz­zo Bro­let­to. Sarà inoltre pre­dis­pos­to un appos­i­to «ango­lo mor­bido» ris­er­va­to ai pic­col­i­ni. Seguen­do le indi­cazioni del man­i­festo Unesco, che invi­ta ad «agevolare lo svilup­po delle capac­ità di uso del­l’in­for­mazione e del cal­co­la­tore», nel mese di mag­gio si ter­rà un cor­so di alfa­bet­iz­zazione infor­mat­i­ca, com­pren­dente anche lezioni sul­l’u­ti­liz­zo di Inter­net. Altre inizia­tive saran­no pro­gram­mate per l’au­tun­no.

Parole chiave: